Avvisi

La clessidra



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'esportatore Ewa-Bis vede del potenziale nonostante la stagione difficile

Nuovo mercato per le mele polacche: l'Egitto

La stagione delle mele in Polonia è stata a dir poco turbolenta. Con l'Europa traboccante di frutta, le aziende polacche hanno dovuto cercare altri mercati per collocare i loro frutti, non solo per ottenere prezzi migliori, ma anche per poter vendere tutta la loro produzione. Per l'azienda di esportazione polacca Ewa-Bis è andata abbastanza bene.

Ewa-Bis si occupa principalmente di mele e, sebbene un solido 10% delle esportazioni sia rappresentato da frutta bio, la maggior parte rimane ancora rappresentata dalla mela tradizionale.

"La stagione, come è noto, è stata molto difficile", ha spiegato Anna Litwin, direttore alle vendite della Ewa-Bis. "Onestamente, non ricordo una campagna che sia andata così male come quella di quest'anno. Forse 10 o 12 anni fa abbiamo avuto una stagione simile, quindi quello che è successo quest'anno è decisamente raro. Fortunatamente per noi, stiamo procedendo abbastanza bene, grazie ai nostri clienti che continuano ad acquistare le nostre mele, indipendentemente dal fatto che riusciamo a realizzare i prezzi ideali".

L'azienda di esportazione polacca è stata in grado di inviare buoni volumi verso i Paesi europei, ma quest'anno c’è stato uno spostamento verso una nazione africana.

"Abbiamo venduto le nostre mele in Spagna, Paesi Bassi, Germania e in altri mercati europei. Ma quest'anno, per la prima volta, direi che l'Egitto è il nuovo principale mercato per noi, insieme ai Paesi scandinavi. Non sono sicuro del perché o di come sia successo", ha affermato Litwin. "La nostra azienda non si è imbattuta in problemi con aziende egiziane insolventi; a ben guardare, poi, questo dei pagamenti è un problema che può presentarsi in qualunque paese. Per noi la priorità è trovare partner a lungo termine".

I prezzi delle mele polacche vivono una situazione difficile, al momento. Alla fine di febbraio, il frutto destinato alla trasformazione potrebbe essere venduto a circa 8-9 centesimi, e anche di più. "Per l'Idared, la nostra famosa mela a buon mercato, i prezzi variano da 28 a 30 centesimi e oltre. Gala o Golden sono di qualità superiore e quindi hanno un prezzo più alto, vicino a 50 o 60 centesimi. Ma queste quotazioni dipendono anche dal mercato di destinazione", ha spiegato Litwin.

Oltre all'Egitto, anche l'India si è rivelata un potenziale mercato per Ewa-Bis, così come la Cina. Tuttavia, la qualità dei prodotti a volte pone dei problemi. "Abbiamo cercato di inviare carichi in Cina ma abbiamo incontrato, per così dire, alcune barriere tecniche. La qualità delle mele non è sempre idonea per inviarle verso destinazioni lontane, con viaggi lunghi da cinque a sei settimane. Questo è il risultato di non avere abbastanza manodopera per selezionare i frutti quando hanno davvero bisogno di essere raccolti. E' ancora difficile per le mele sostenere un viaggio così lungo", ha spiegato Litwin.

Altri mercati che l'azienda polacca sta esplorando includono Dubai, Qatar e Canada. "Stiamo già facendo affari in Canada perché abbiamo un ufficio lì, tuttavia cerchiamo partner così da cominciare a esportare volumi maggiori. E' difficile, ma ci stiamo provando. Ma come ho detto prima, il nostro obiettivo principale è stato l'Egitto, in questa stagione, poiché abbiamo ricevuto molte richieste da quel mercato".

"Cerchiamo anche di controllare la quantità di mele che spediamo, poiché non vogliamo sovraccaricare il mercato. Se tutti iniziano a inviare enormi volumi, possono verificarsi grossi problemi. Proviamo invece a selezionare un numero limitato di partner con cui lavorare. Ciò significa che, si spera, non dovremo mai preoccuparci dei problemi legati ai pagamenti".

Al momento, ci sono ancora molte mele polacche che vengono conservate in celle refrigerate. I coltivatori sperano in prezzi migliori, tenendo il prodotto in stock, ma questo non porterà a un altro crollo dei prezzi, secondo le stime di Litwin. "Alla fine di gennaio c'erano ancora 1,4 milioni di tonnellate di mele immagazzinate nelle celle refrigerate. I coltivatori hanno lentamente iniziato ad aprire i magazzini ma, finora, non ci sono stati effetti sul prezzo, quindi non mi aspetto che accada in seguito. Tuttavia, il mercato è sempre imprevedibile. Si potrebbe dire in realtà che le quotazioni sono aumentate a causa di alcune varietà non disponibili, diversamente dal solito".

Per il 2019, Ewa-Bis ha stabilito alcuni obiettivi chiari. Poiché le mele sono il loro prodotto principale da anni e ha sviluppato una posizione di rilievo sul mercato, la società è pronta a esplorare altre referenze. "In Polonia sta iniziando la stagione dei piccoli frutti. La nazione è una grande protagonista, quando si tratta di mirtilli. Ci piacerebbe diventare uno dei maggiori player, ma stiamo anche guardando a fragole, pomodori e cetrioli", ha sottolineato Litwin.

"Un'altra direzione che stiamo prendendo è il mercato biologico. Abbiamo una consociata, la Grupa Owoce Natury, che si occupa di mele bio. In realtà ne vendiamo molte per l'industria, ma stiamo lavorando anche all'introduzione del prodotto nella vendita al dettaglio. Un terzo obiettivo è lanciare il nostro marchio di mele, Tymbark. Le abbiamo già in Polisch Kaufland e stiamo cercando di introdurle su un mercato più vasto".

Litwin è tornata dal Fruit Logistica e dalla fiera del biologico BioFach. Entrambe le kermesse sono state straordinarie, secondo lei. "Fruit Logistica è semplicemente la fiera più importante per qualsiasi azienda del settore ortofrutticolo. Il fatto che tutti i nostri clienti partecipino significa che possiamo incontrarci tutti in un unico posto, senza dover viaggiare in tutto il mondo. Ovviamente è anche un’ottima occasione per attrarre nuovi clienti. Ogni anno, dopo la fiera di Berlino, riusciamo ad acquisire nuovi clienti. Inoltre, possiamo osservare l'andamento del mercato in tempo reale. Verifichiamo se ci sono nuovi metodi di imballaggio o altre tecnologie che potrebbero aiutare la nostra azienda a superare la concorrenza. Tutto sommato, sono state un paio di settimane impegnative, ma ne è valsa la pena!".

Per maggiori informazioni:
Anna Litwin
Ewa-Bis Sp. z.o.o.
Tel.: +48 22 343 9881
Cell.: +48 722 277 011
Email: anna.litwin.@ewabis.com.pl 
Web: www.ewabis.com.pl


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto