Avvisi

La clessidra



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Nel commercio al dettaglio

Sacchetti riutilizzabili, un'alternativa economica alle reti in fibra vegetale

Quest'anno l’edizione di Fruit Logistica era dedicata alla sostenibilità, anche se non ufficialmente. Gli espositori e i visitatori erano particolarmente interessati alle nuove e ben note alternative sostenibili per l'imballaggio e il trasporto. Negli ultimi mesi, molte importanti catene di supermercati hanno introdotto nei reparti di frutta e verdura, reti riutilizzabili come alternative ai sacchetti di plastica. E' l'unica possibilità per un rivenditore di prodotti alimentari?

La Kiwi Media GmbH di Schallstadt, vicino a Friburgo, nella regione di Brisgovia, ha proposto sacchetti riutilizzabili che sono già stati testati in vari negozi Rewe. "I sacchetti sono stati subito testati nella pratica", ha affermato l'amministratore delegato Norman Killius.

Fruit Logistica è stata un’ottima occasione per stringere nuovi contatti: "I coltivatori di frutta, verdura e patate erano particolarmente interessati ai nostri sacchetti e alle nostre reti, perché i consumatori finali sono sempre alla ricerca di alternative più sostenibili ai sacchetti di plastica".

"Siamo nella lista dei fornitori della Rewe Dortmund da due anni, e come espositori abbiamo partecipato alle fiere in-house della Rewe e presentato i nostri sacchetti stampati singolarmente. Abbiamo avuto la possibilità di parlare con vari proprietari che stavano disperatamente cercando un'alternativa al sacchetto di plastica, da poter offrire ai loro clienti".

Killius ha quindi cercato una soluzione e l’ha trovata subito: sacchetti riutilizzabili, realizzati in polipropilene in tessuto non tessuto. "Da una parte, questi sacchetti sono già privi di sostanze nocive in fase di produzione, rispetto alla produzione di carta che comporta una grande quantità di emissioni di CO2. Dall'altra parte, i sacchetti possono essere utilizzati più volte e possono anche essere lavati a mano, sono facili da riciclare e costano solo circa 25 centesimi l'uno". I sacchetti riutilizzabili si presentano quindi come un'alternativa a basso prezzo ai sacchetti in rete di poliestere o cotone.

"Due negozi nella zona di Dortmund hanno già bandito del tutto i sacchetti di plastica e sono passati ai nostri. Informano i loro clienti su come sono realizzati i sacchetti e hanno iniziato campagne e pubblicità sui social media. Così questi prodotti si sono guadagnati un grande consenso da parte dei consumatori".

In tutta la Germania, nelle filiali della Rewe, ci sono reti in fibra vegetale riutilizzabili. Con questo importante cambiamento all'interno della catena di vendita al dettaglio, al momento non è necessario monopolizzare i sacchetti riutilizzabili della Kiwi Media, ha spiegato Killius. "Tuttavia, continuiamo a servire una rosa di aziende gestite dal proprietario di Rewe ed Edeka e vogliamo anche convincere coloro che si occupano di commercializzazione diretta".

I sacchetti sono prodotti e stampati in Asia e vengono poi distribuiti dalla Kiwi Media GmbH ai clienti, in Germania e all'estero. "Cerchiamo i produttori giusti in Asia e poi ci rivolgiamo ai professionisti della commercializzazione, senza ulteriori intermediari". Al fine di soddisfare pienamente le esigenze dei partner, proprio quest'anno la società prevede di potenziare le proprie capacità.

Per maggiori informazioni:
Norman Killius
Kiwi Media GmbH
Erlenweg 19
79227 Schallstadt - Germania
Tel.: +49 07664 4039909
Fax: +49 07664 4039910
Email: info@kiwi-media365.de 
Web: www.kiwi-media365.de 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto