Per il prodotto convenzionale si spera in una ripresa dei consumi

Grandi soddisfazioni per il kiwi biologico

"La campagna del kiwi italiano è partita leggermente in ritardo, per via delle rimanenze di prodotto neozelandese sui nostri mercati, che hanno coperto un periodo più lungo, in questa stagione. Inoltre, l'influenza del prodotto greco ha disturbato molto l'umore del mercato italiano: nella fase iniziale si è registrata quindi una forte competizione a vantaggio della Grecia e a scapito nostro. In termini di resa, ci aspettavano qualcosa in più e, per via delle anomale condizioni climatiche, i calibri sono risultati leggermente inferiori".

A parlarne con FreshPlaza è Alfio Lepidio, amministratore dell'azienda Agrilepidio Srl, specializzata nella lavorazione del kiwi con sede a Cisterna, in provincia di Latina. "La nota positiva è comunque la buona conservabilità del prodotto, sulla quale inizialmente dubitavamo".

Daniela e Alfio Lepidio.

"Il 25-30% dei nostri frutti è già stato venduto, ma è chiaro che il grosso dei quantitativi deve essere ancora commercializzato - aggiunge Daniela Lepidio, responsabile vendite dell'azienda - Confidiamo in una ripresa da metà gennaio in poi; con l'abbassamento delle temperature speriamo che il consumatore sia spinto ad acquistare maggiormente il frutto. Si è registrato un dicembre molto caldo, soprattutto nel Nord Europa, quindi i consumi non sono decollati".

Le destinazioni per le produzioni della Agrilepidio sono sempre le stesse. "Già da anni ci rivolgiamo a un mercato globale - continua Daniela - A seconda della stagione, ci può essere maggiore richiesta da Sud America, Nord America o Asia, ma in generale manteniamo i rapporti commerciali con tutti i nostri clienti e cerchiamo di non perderli, nonostante le difficoltà di cui abbiamo detto".

"Ogni mercato - aggiunge Alfio - si posiziona su una determinata fascia di prodotto e di calibro. Questo aspetto è rimasto pressoché invariato. Sono i consumi che registrano una flessione. Inoltre, e non dico nulla di nuovo, la mancanza della Russia come destinazione commerciale si fa sentire: si trattava infatti di un mercato che assorbiva sia i calibri medio-piccoli sia il prodotto di prima fascia, anche se in misura limitata. Pesa anche la mancanza del Nord Africa nei bilanci e nelle proiezioni di vendita".

Kiwi biologico
"In questo segmento stiamo ricevendo grosse soddisfazioni, in quanto ci sono stati nuovi contatti e nuovi rapporti commerciali - sostiene Daniela - Al fine di accontentare la clientela e seguire le richieste del mercato, abbiamo installato dei nuovi macchinari in magazzino per il confezionamento dei kiwi in vassoi con flowpack, ad esempio, e ci stiamo orientando su imballaggi ecosostenibili. Ciò dovrebbe permetterci di intercettare ulteriori potenziali clienti".

Parlando di mercati, la manager aggiunge: "Notiamo che, all'interno dei canali tradizionali, ci sono delle aperture/possibilità in più. I clienti in Nord Europa, per esempio, insieme ai carichi convenzionali ci richiedono anche partite biologiche".

Il trend del bio sembra abbia sempre più successo di anno in anno. "Registriamo una maggiore sensibilizzazione dei clienti verso questo tipo di prodotto e, ovviamente, vogliamo cogliere il momento - dichiara Alfio - Come azienda di famiglia abbiamo una superficie importante, con nuovi impianti dedicati a questo tipo di coltivazione".

La Agrilepidio è una società commerciale che lavora il prodotto dei conferitori. Vanta una superficie agricola delle aziende di famiglia pari a 150 ettari, di cui il 35-40% condotti in regime biologico. A livello varietale, il cavallo di battaglia rimane il kiwi Hayward, ma si stanno portando avanti delle piccole prove su nuove cultivar; il tutto è comunque ancora in fase embrionale.

"L'azienda è in continua crescita e il nostro obiettivo rimane quello di dare il massimo servizio ai clienti, di assecondarne le esigenze - concludono Daniela e Alfio - Questa, secondo noi, è l'arma vincente per andare avanti in un mercato sempre più competitivo, aggressivo e in continua evoluzione".

I fratelli Lepidio rinnoveranno la loro partecipazione a Fruit Logistica (Berlino, 6-8 febbraio 2019) e vi aspettano in Hall 2.2, Stand C-04.

Contatti:
Daniela e Alfio Lepidio
Agrilepidio Srl
via Guardabassi n. 9
04012 Cisterna di Latina (LT)
Tel.: +39 (0)6 9608334
Email: daniela@agrilepidio.it / alfio@agrilepidio.it
Web: www.agrilepidio.it


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto