APAL OP: le arance rosse possono fare la differenza

A margine della presentazione del volume "gli agrumi" (vedi articolo correlato), Bayer CropScience ha organizzato una visita presso il Consorzio APAL (Associazione produttori agricoli lentinesi), una OP di Carlentini, in provincia di Siracusa.

"APAL riunisce un centinaio di agrumicoltori e frutticoltori che, su circa 1.000 ettari, producono 20.000 tonnellate tra arance rosse e bionde, limoni, mandarini, clementine. I soci coltivano anche pesche, nettarine, albicocche e, in questo modo, la struttura lavora per 10 mesi all'anno ottimizzando i costi", spiega il vicepresidente Salvatore Scrofani, figlio del fondatore Filadelfo.


Da sinistra, il prof. Eugenio Tribulato con Salvatore e Filadelfo Scrofani.

La produzione di agrumi delle aziende associate - quasi totalmente integrata e biologica - viene lavorata nello stabilimento di Carlentini, dove sono presenti impianti di selezione, controllo, frigoconservazione e stoccaggio dei prodotti.

APAL OP garantisce il trasporto e la consegna della merce con tempi che vanno dalle 24-36 ore per l'Italia del nord alle 48 ore per il nord Europa. Principale cliente della OP è la Grande distribuzione organizzata nazionale ed estera.


Alcune fasi della lavorazione delle arance.

"Le arance rappresentano la quota più significativa della produzione - prosegue Salvatore - in quanto i produttori associati provengono da un'area storicamente a vocazione agrumicola: Lentini, Carlentini, Francofonte, Scordia, Palagonia. Con le diverse varietà di arance bionde e rosse o pigmentate, APAL copre tutto l'arco di commercializzazione che va da novembre a giugno."

"Tra le arance rosse, sicuramente la varietà Tarocco è la più rappresentativa. La ricerca ha permesso di migliorare la qualità di questa varietà e di allungarne il periodo di commercializzazione, che per alcuni cloni tardivi arriva fino a maggio. Moro rappresenta la seconda varietà più coltivata tra le arance pigmentate. Molto apprezzata dai mercati esteri, si commercializza a partire da fine dicembre-primi di gennaio. Infine, la varietà Sanguinello con cui si chiude la campagna di commercializzazione delle arance pigmentate".


La selezione.

Secondo Salvatore Scrofani, gli estirpi provocati dal virus della Tristeza stanno consentendo quel rinnovamento varietale indispensabile per la competitività delle aziende siciliane. I nuovi impianti permettono infatti di estendere il calendario di commercializzazione, incrementare le rese per ettaro e immettere sul mercato volumi regolari di prodotto.


La calibratura.

"Soprattutto per Moro e Sanguinello, i prezzi ottenuti all'estero sono più soddisfacenti, per questo l'export è sempre più importante per noi e oggi vale circa il 35% della nostra attività, con l'obiettivo di crescere ancora. Oltre ad Europa e Canada, intendiamo raggiungere nuove destinazioni quali America, Giappone e Corea, sfruttando anche la maggior resistenza ai viaggi della varietà Moro".
 

Imballo CPR.

All'estero, la concorrenza spagnola si fa sentire, soprattutto per la capacità di vendere a prezzi più bassi - mentre in Sicilia incidono in modo significativo i costi di potatura, irrigazione ed energetici - ma le varietà pigmentate, soprattutto quelle di calibro maggiore, sono quotate meglio, arrivando anche a superare 1 euro/kg.


Retine di arance.

"I prezzi in campagna attualmente sono di 0,25-0,30 euro/kg per Moro e Navel; anche l'arancia Tarocco non raggiunge valori soddisfacenti. Quello che servirebbe sarebbe una 'cabina di regia' in grado di regolamentare meglio l'offerta di prodotto", commenta Salvatore Scrofani.

I limoni rappresentano l'altra quota significativa della produzione agrumicola dell'APAL OP che viene commercializzata per 10 mesi all'anno, ad esclusione di agosto e settembre. Le aziende sono localizzate nella provincia di Siracusa, dove producono il femminello siracusano con i suoi cloni.


La famiglia Scrofani.

APAL OP è certificata GlobalGAP, Tesco Nurture, BRC – British Retail Consortium Version 6, HACCP.

Contatti:
APAL OP

C.da Salemi s.n.
Carlentini (SR)
Tel.: (+39) 095 901366
Fax: (+39) 095 901123
Email: apal.lentini@tin.it
Web: www.apalop.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto