Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

GVK Naidu, Sam Agri:

"La riapertura del mercato statunitense agli arilli indiani potrebbe favorire una maggiore domanda"

In India, il clima piovoso ha causato un calo dei volumi nelle regioni di coltivazione della melagrana. GVK Naidu, amministratore delegato della Sam Agri, afferma che le nuove piantagioni stanno fornendo maggiori volumi in questa fase della stagione.

"Esportiamo arilli di melagrana provenienti dall'India, nei mercati di Europa, Medio Oriente e Sud-est asiatico. Per quanto riguarda il raccolto dei frutti, la resa complessiva e il volume sono risultati ridotti a causa del clima insolito e dell'estesa stagione delle piogge nell'India meridionale e occidentale, rispetto agli anni precedenti. Attualmente c'è un buon volume in arrivo dai nuovi areali di Rajasthan e Gujarat, nell'India occidentale, mentre si registra un calo nelle aree tradizionali del Maharashtra e Karanataka".

La pandemia ha cambiato molto il panorama delle esportazioni dei prodotti ortofrutticoli dall'India, ma ora che si è ridimensionato il problema, le cose stanno tornando alla normalità. Spiega Naidu: "I nostri volumi mensili di arilli esportati in tutti i mercati europei e mediorientali si sono stabilizzati ai livelli pre-pandemici. Abbiamo assistito a uno sviluppo molto positivo con la riapertura del mercato statunitense all'esportazione di arilli dall'India, che può portare a una maggiore domanda nel 2023. Inoltre, l'Australia è un nuovo potenziale mercato. Siamo fiduciosi che favorirà un aumento della domanda di arilli di melagrana dall'India".

Il fatto che gli Stati Uniti siano nuovamente disponibili a importare gli arilli di melagrana è un grande passo avanti per la Sam Agri, secondo Naidu.

"Siamo molto ansiosi di riprendere le nostre esportazioni negli Stati Uniti, e i nostri clienti di lunga data stanno aspettando con impazienza di ricevere le nostre prime spedizioni. Il primo carico dall'India dovrebbe arrivare a gennaio, poiché le procedure operative standard concordate richiedono il coordinamento tra i vari dipartimenti e le agenzie del governo statale e centrale. In qualità di esportatore leader, stiamo coordinando l'iniziativa per ricominciare a spedire gli arilli statunitensi dall'India".

La Sam Agri sta adottando alcune misure aggiuntive per garantire che l'impronta ambientale sia la più green possibile. "Stiamo assumendo un ruolo guida nella promozione di iniziative rispettose dell'ambiente nelle nostre tre strutture di alta assistenza nell'India meridionale e occidentale. Abbiamo investito nell’implementazione di impianti solari in tutte le nostre strutture e più della metà dell'energia utilizzata proviene da fonti rinnovabili. Inoltre, nel nostro stabilimento di Nashik, il nostro consumo di acqua proviene al 100% dalla raccolta di acqua piovana. Tutti i nostri stabilimenti sono conformi alle certificazioni SMETA/SEDEX e la nostra forza lavoro comprende oltre l'80% di donne che vengono assunte da società marginali e formate per lavorare nelle industrie di trasformazione alimentare di alto livello", conclude Naidu.

La Sam Agri esporrà al Fruit Logistica 2023: Hall 5.2, Stand D83.

Per maggiori informazioni:
GVK Naidu / Priyatham V
Sam Agri
pv@samagri.com 
www.samagri.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto