Focus sul mercato globale delle arance

La campagna degli agrumi del Mediterraneo è già iniziata. Il clima estremo sta giocando brutti scherzi ai coltivatori in diversi Paesi. In Egitto, il volume è leggermente più piccolo. In Sicilia, volumi in calo, prima per siccità poi per forti precipitazioni. In Spagna, dopo un buon inizio di stagione, i prezzi sono diminuiti in fretta. Questo ha avuto un impatto sul mercato nord-europeo, dove l'autunno mite ha portato a una scarsa domanda. L'America Latina si sta preparando per la prossima stagione. Anche se è difficile fare stime, i coltivatori sono fiduciosi.

Israele ricomincia a esportare
Il mercato delle arance è cambiato notevolmente dal successo del marchio Jaffa di circa 30 anni fa. Le arance israeliane erano note per la loro alta qualità, ma quando gli altri Paesi esportatori hanno aumentato la loro produzione, gli Israeliani non hanno potuto più competere in termini di prezzo. Oggi le esportazioni rappresentano una quota di nicchia. Tuttavia, ci sono segnali che il mercato si riprenderà nei prossimi anni. Negli ultimi decenni la maggior parte delle arance israeliane sono state vendute sul mercato interno. Anche se a Israele il consumo è superiore alla media, questo non ha comportato profitti maggiori per i produttori. Di conseguenza, i coltivatori sono passati ad altre colture. Negli anni '70 la superficie era pari a circa 42.000 ettari; tale cifra è ora scesa a 17.500 ettari. Le varietà più coltivate sono Valencia, Shamouti e Tabouri. La varietà Tabouri viene solo esportata.

Quest'anno c'è stato una ripresa delle esportazioni. Dopo diverse campagne con un volume di export fermo a circa 60 tonnellate, le spedizioni di quest'anno all'estero ammonteranno a circa 200 ton. Tale incremento è in parte un risultato dell'apertura dei mercati in Estremo Oriente.



L'Egitto esporta i frutti di grande calibro in Scandinavia
Il primo dicembre ha segnato l'inizio ufficiale della stagione egiziana degli agrumi. Il governo aveva fissato questa data per assicurarsi che la frutta acquisisse il colore giusto. Per le arance è previsto un volume leggermente più piccolo a causa delle condizioni atmosferiche. I frutti sono di grande calibro e vengono destinati in Scandinavia, dove gli esportatori egiziani stanno guadagnando una presa più solida. Gli esportatori sperano di trarre vantaggio dall'elevata domanda che si avrà intorno a Natale. Inoltre, l'Europa orientale è un buon mercato: le arance raggiungono la Polonia o la Repubblica Ceca in sei giorni. Anche in Estremo Oriente vi sono mercati interessanti per gli esportatori di arance: India, Indonesia e Singapore sono indicate come destinazioni per i calibri più piccoli.

La campagna della Spagna è moderatamente positiva
La stagione è iniziata presto con le arance Navelina. La campagna ha preso il via a ottobre e finirà precocemente stabilendo un record. Gli esportatori spagnoli ne hanno beneficiato, considerando i prezzi elevati per le ultime arance in arrivo dall'emisfero sud. Le prime tre settimane sono state buone in termini di volume di vendita e prezzi. Dal momento che il volume disponibile è maggiore, il prezzo è più sotto pressione. Il clima, sia in Spagna sia nei mercati di esportazione, ha avuto un grande impatto sul mercato. Quest'anno il grado zuccherino è alto ed è positivo per il commercio. Lo svantaggio è che i prezzi sono diminuiti anche prima del picco stagionale. La scorsa settimana è piovuto nelle principali aree di coltivazione, in particolare a Valencia. Di conseguenza, la raccolta è stata ritardata.

Italia: aspettative variabili per la Sicilia
Il mercato delle arance è stato difficile, quindi i prezzi sono bassi. Sulla piazza all'ingrosso di Bologna, tuttavia, le quotazioni sono più elevate, tra 0,50 e 1 euro/kg a seconda del calibro. Anche se i prezzi all'origine risultano migliori rispetto allo scorso anno, la domanda di arance italiane è lenta. Oltre al prodotto interno viene importato quello spagnolo a un prezzo che è di 20 centesimi inferiore a quello delle arance italiane. I calibri più grandi sono venduti a 70-80 centesimi al chilo.

L'impressione generale è che siano disponibili quantitativi inferiori di Navel da Calabria e Sicilia, ma questo vale anche per altre varietà. Un commerciante parla di un 30% in meno in quantità rispetto allo scorso anno, che è stato un anno con un approvvigionamento inferiore.

A Catania è previsto un buon raccolto di Tarocco, nonostante si preveda un calo del 30% in volume. Inoltre, è atteso un volume maggiore di calibri medio-piccoli a seguito delle precipitazioni limitate e del vento di Scirocco. Si prevede una stagione più breve, che terminerà nel mese di aprile.

Nell'area di Siracusa la stagione è appena iniziata. Le prima Navelina sono maturate in fretta, con raccolta ai primi di novembre. Nonostante sia previsto un volume inferiore, il mercato conta su calibri più grandi. A differenza di altre regioni, i livelli di precipitazioni sono stati normali dopo un periodo di siccità. Le recenti temperature più basse sono state positive per la colorazione delle arance rosse.

I coltivatori di Ribera hanno dovuto fare i conti con precipitazioni abbondanti. Di conseguenza, il raccolto risulta intaccato. Grossi danni anche alle infrastrutture: colpite le strade, il che può complicare il trasporto di arance. Alcuni produttori potrebbero non essere raggiungibili, ritardando la fornitura di Navelina, la cui raccolta è iniziata nel mese di novembre. Il periodo di forti precipitazioni è stato preceduto da siccità, durata da aprile a novembre.

Il Belgio si aspetta che i calibri resteranno piccoli
La stagione degli agrumi spagnola non è stata facile fino ad ora. All'inizio della campagna si sono registrate temperature molto alte che non accennavano a diminuire. La conseguenza è stata una predominanza di piccoli calibri e un colore dei frutti non molto intenso. Secondo gli importatori agrumicoli la situazione per le arance in questo momento non è ancora migliorata. Inizialmente tutti parlavano di buone prospettive. Se poi i prezzi prima erano molto alti, ora variano notevolmente da importatore a importatore, da 8,5 a 12 euro. Durante la stagione sudafricana le quotazioni erano più basse, ma più stabili. Ci sono stati anche grandi differenze in termini di qualità.

I calibri sono deludenti. Le arance sono state piccole fin dall'inizio e si prevede che resteranno più piccole del solito. Il clima freddo dell'ultimo periodo non ha fatto sicuramente male alle vendite, ma purtroppo non ha dato una grande spinta.

Paesi Bassi: il mercato delle arance procede male, ad eccezione della Salustiana
Il mercato delle arance nei Paesi Bassi è molto teso. Al momento sta arrivando molto prodotto dalla Spagna e presto sarà disponibile la fornitura di Grecia e Turchia, che darà una spinta all'offerta. Per quanto riguarda le arance Navelina, i prezzi di mercato variano tra 0,55 e 0,75 euro al chilo, ma gli importatori sottolineano che si possono ottenere a qualsiasi prezzo. L'unica varietà che riesce ancora a sfuggire un po' a questa tendenza è la Salustiana. Per questo motivo il prezzo varia tra 0,70 e 0,85 euro/kg.

Stati Uniti: nuova verve per le arance nella competizione con i mandarini
Contrazione per il mercato delle Navel. Le arance sono spesso vendute sfuse nei supermercati, mentre si presta più attenzione alla presentazione dei mandarini. Le nuove varietà, come la Vintage Sweet, dovrebbero portare il segmento delle Navel a un livello superiore. E sembra che stia funzionando. Un produttore ha affermato che i supermercati stanno facendo di più per esporre queste arance più dolci, che possono essere vendute a un buon prezzo.

In California e Florida alcuni produttori coltivano frutti biologici. La coltivazione a regime bio degli agrumi è più difficile rispetto a quella di altri frutti e la maggior parte della concorrenza è a livello locale. Le prospettive indicano che quest'anno la fornitura di arance biologiche si manterrà su un livello simile a quello del 2015. La raccolta ha preso il via a novembre e durerà fino a maggio per le Navel. A gennaio, arriveranno sul mercato le Cara Navel e la loro stagione proseguirà fino a marzo. Le arance rosse seguiranno a febbraio (fino ad aprile) e le Valencia saranno sul mercato da maggio a ottobre.

Il Messico spera in migliori risultati della campagna
La stagione va da novembre ad aprile. Ad oggi gli operatori si ritengono soddisfatti, nonostante il fatto che i risultati non siano stati buoni come avevano previsto. Dal momento che la raccolta è ancora in corso, la situazione potrebbe ancora cambiare per il meglio. La qualità delle arance è buona, ma i calibri sono più piccoli.

La Colombia si aspetta una stagione migliore
A causa dell'impatto della siccità la raccolta è stata deludente quest'anno. Ci sono stati anche calibri più piccoli e i Colombiani hanno avuto un anno difficile. Dal momento che le previsioni del tempo hanno previsto pioggia, lo stato d'animo per la prossima stagione è più positivo. La nuova stagione inizierà a maggio.

Il Perù registra una produzione elevata
Guardando indietro, per i coltivatori peruviani la produzione dello scorso anno è stata buona in termini di volume. A causa di condizioni meteorologiche favorevoli si prevedono rese in aumento in modo significativo. Per la prossima stagione, le prospettive sono ugualmente buone, dato che le condizioni meteorologiche sono adatte alla raccolta.

Buona la stagione in Argentina
I coltivatori di arance non sono stati gravemente ostacolati da pioggia e inondazioni. In generale, è stata una buona stagione. È ancora troppo presto per fare previsioni sulla prossima campagna, ma le recenti gelate potrebbero avere un impatto. 

La Cina prevede una produzione più piccola
In questa stagione la produzione cinese è diminuita di circa il 15-20%. Di conseguenza, i prezzi sono aumentati. Una delle ragioni del calo di offerta è l'aumento del costo del lavoro e di produzione. Oltre alla propria produzione, la Cina importa agrumi da Stati Uniti, Spagna, Egitto, Perù, Israele, Marocco, Sudafrica e Australia. I prezzi delle arance di Sudafrica e Australia sono diminuiti sotto la pressione di maggiori volumi di importazione.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto