Il Parlamento UE si oppone alla riduzione dei controlli sugli agrumi provenienti da Paesi terzi

La scorsa settimana, la Commissione Agricoltura (Comagri) del Parlamento europeo ha approvato una risoluzione, presentata dall'europarlamentare socialista Clara Aguilera. La delibera respinge gli adeguamenti che la Commissione europea intende apportare all'attuale Plant Protection Law, che comporta cambiamenti nei controlli sulle importazioni di agrumi provenienti da Paesi terzi.

Aguilera, insieme a molti altri europarlamentari, è preoccupata che le norme meno rigorose possano portare a contaminazione e diffusione di parassiti. Si verrebbe a creare un rischio non necessario per i produttori europei.

"Ora - ha dichiarato Aguilera - dobbiamo aspettare che la sessione plenaria del Parlamento europeo ratifichi la presente risoluzione nella riunione del 12 e 15 dicembre, e che la Commissione europea ascolti la nostra richiesta e rafforzi in modo efficace i controlli fitosanitari alle frontiere della UE, soprattutto se si considera che i nostri produttori sono stati privati di molte sostanze attive nella lotta contro i parassiti e l'unica alternativa è semplicemente la distruzione delle colture".

Tutti i deputati spagnoli hanno votato per la risoluzione.

Fonte: agronegocios.es

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto