Le esportazioni di mango hanno raggiunto quota 6.000 tonnellate nella stagione 2010/11, iniziata quattro settimane prima del previsto. E' quanto ha reso noto il presidente dell'associazione dei produttori e degli esportatori di mango del Perù (APEM), Mario Salazar.

Salazar ha sottolineato che la stagione del mango di solito inizia nella 48ma settimana dell'anno, cioè tra la fine di novembre e l'inizio di dicembre. Tuttavia, questa stagione è iniziata nella 44ma settimana (inizio novembre).

Inoltre, anche se i volumi esportati sono ancora piccoli, rappresentano comunque un incremento del 27% rispetto allo stesso periodo della scorsa stagione. Tuttavia, questo aumento è stato dovuto alla raccolta e all'esportazione di frutti non ancora maturi.

Ci sono 14.500 produttori di mango del Perù, di cui quasi 11.000 si trovano nell'area di Piura. Ci sono inoltre 119 esportatori (12 associati ad APEM), 223 importatori e 26 impianti di confezionamento (9 associati ad APEM).

Secondo APEM, le esportazioni di mango peruviano hanno registrato un tasso di crescita sostenibile nel corso dell'ultimo decennio, raggiungendo le 107.000 ton durante la scorsa stagione, in cui i suoi soci hanno rappresentato il 42% delle esportazioni totali.