Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Coinvolgente parata a Bruxelles, in occasione del nuovo raccolto delle mele Kanzi

Dopo settimane di duro lavoro, il raccolto delle mele Kanzi è terminato e anche quest'anno la qualità dei frutti è eccellente. Per celebrare questa felice ricorrenza, i produttori delle mele Kanzi hanno "invaso" Bruxelles, con una coloratissima parata che ha sfilato oggi per le vie cittadine. Persino il traffico si è fermato per festeggiare i coltivatori di mele Kanzi, che nei loro costumi tradizionali da raccolto e portando cesti colmi di frutta, hanno invaso pacificamente il centro della città.



Il corteo, formato dai produttori e dai loro aiutanti che hanno spinto carri pieni di Kanzi appena raccolte attraverso le strade della capitale belga, ha raggiunto il cuore di Bruxelles per una spettacolare presentazione. Verso la fine, la parata si è spostata all'Atomium, dove i coltivatori provenienti da 9 paesi hanno regalato una cassa di Kanzi del proprio raccolto allo chef Alexandre Masson dell'Atomium Restaurant.

Dal frutteto alla fruttiera.
Negli ultimi cinque anni, Kanzi si è fatta rapidamente conoscere e apprezzare dal grande pubblico. Oggi, grazie al suo straordinario sapore dolce e fresco, questa soda e succosa mela trova sempre più spesso spazio nelle fruttiere dei consumatori.

Sebbene il nome suoni esotico, Kanzi ha origine nell'Europa nord-occidentale: attualmente viene coltivata nell'Europa occidentale e meridionale e in ogni paese in cui viene prodotta il raccolto è grande abbastanza per poter offrire agli abitanti una mela Kanzi cresciuta localmente.

Si stima che il raccolto di quest'anno possa raggiungere le 35.000 tonnellate. Dal 18 ottobre 2010, le mele Kanzi saranno disponibili nei supermercati e nei migliori negozi di frutta e verdura.

Clicca sul tasto Play e guarda un video della parata KANZI!

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto