Ismea: in forte calo il raccolto di arance in Italia

E' prevista in forte flessione, nella campagna 2008/09, la produzione nazionale di arance. Lo rende noto l'Ismea che stima in Italia un raccolto di 1.693.000 tonnellate, in calo del 33% su base annua e del 29% rispetto alla media delle ultime tre campagne.

La riduzione - spiega l'Ismea - è da imputare ai problemi causati dalle gelate primaverili in tutte le principali aree produttive, con le basse temperature, ben inferiori alla media stagionale, che hanno determinato un forte calo delle rese. In Sicilia, in particolare, si prevede una contrazione dei raccolti del 24%, con riduzioni fino al 38% in Calabria e del 35% in Puglia.

Stime di produzione delle clementine per Regione (in tonnellate)

Fonte: Ismea

Clicca qui per scaricare l'intero documento (in formato .pdf)

Anche per le clementine le previsioni di produzione, per la campagna 2008/09, indicano una contrazione in Italia del 13% rispetto all'ultima annata, con il dato nazionale stimato attorno a 560.000 tonnellate (vedi anche articolo correlato). A differenza delle arance, il risultato è comunque migliore rispetto alle media delle ultime tre campagne, con la produzione in crescita, in questo caso, del 4%.

Previste in calo le esportazioni, in aumento l'import
Sul fronte dell’export, la flessione della produzione determinerà una contrazione dei quantitativi di arance esportate dal nostro Paese che è stimata in –18%. La causa della riduzione dell’export è riconducibile tra l’altro all’incremento della produzione spagnola. La produzione spagnola di arance è stimata infatti in 3,370 milioni ditonnellate, in aumento del 23% rispetto alla campagna precedente e del21% rispetto al dato medio delle ultime tre campagne.

Scambi con l’estero delle clementine previsti per la campagna 2008/2009 (in tonnellate)

Fonte: Istat *Stime: Ismea

Per la campagna 2008/09, ISMEA stima un discreto incremento delle importazioni di arance (+6%), rispetto ai quantitativi importati nella campagna precedente. Si stima, infatti, che nel periodo ottobre 2008 – settembre 2009, le importazioni italiane di arance, superino le 100.000 tonnellate, con un esborso monetario che dovrebbe aggirarsi intorno a 50 milioni di Euro.

Per quanto concerne il mercato, nonostante la minore disponibilità di prodotto nazionale non sono attesi particolari incrementi dei prezzi franco azienda e franco magazzino a causa dell’elevata pressione competitiva esercitata dal prodotto spagnolo.

Clicca qui per scaricare l'intero documento (in formato .pdf)

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto