Cantatore Antonio & Figlio

Uva Pizzutella: richieste e prezzi aumentati nell’ultimo mese di vendita

Il mese di novembre 2022 verrà ricordato dai viticoltori come il momento in cui si è in parte sbloccato lo stallo commerciale che ha fin qui attanagliato il comparto, con una ripresa delle vendite. Tra le uve che hanno subito una improvvisa crescita c'è anche la Pizzutella, nota varietà bianca identificativa degli areali pugliesi, che, nonostante contenga semi, ha registrato un ottimo incremento delle richieste di oltre il 30% rispetto al mese precedente.

"Già da fine ottobre abbiamo iniziato a notare una certa vivacità sui mercati – spiega Antonio Cantatore, legale rappresentante della Cantatore Antonio & Figlio S.r.l, azienda che produce uva da tavola da ben cinque generazioni - Una vivacità che si è tradotta in un aumento dei volumi di vendita per quasi tutte le varietà, specie quelle apirene. Tale rialzo degli ordinativi sia nel mercato interno sia in quello europeo non ha generato, però, un rincaro delle quotazioni per le uve tradizionali, come invece è accaduto per l'uva Pizzutella, i cui prezzi sono aumentati anche di 0,50 €/kg rispetto a qualche settimana prima. Ci riferiamo sempre al prodotto di prima qualità".

Antonio Cantatore

La pizzutella è una cultivar nota sui mercati per la sua dolcezza (oltre i 20 gradi brix), la forma allungata e conica degli acini, per i suoi grappoli medio-grandi e la croccantezza. "E' uno dei nostri prodotti di punta, in raccolta a partire da metà agosto - continua il giovane manager -  E' una varietà che è cresciuta molto negli ultimi 10 anni, sia in termini produttivi sia commerciali e che ha saputo presto farsi spazio nei mercati di Germania e Belgio. Termineremo le forniture al massimo tra 4 giorni nelle regioni del Nord Italia". 

Nel tirare le somme sull'annata 2022, Cantatore conclude dicendo: "In generale, novembre è stato forse il mese più importante dall'inizio della stagione, ma quella che si appresta a concludere è una campagna non rappresentativa per il futuro, perché condizionata da diversi fattori come la guerra in Ucraina e la conseguente crisi energetica. Chiuderemo con minori profitti rispetto all'anno precedente, ma rimaniamo comunque fiduciosi per le stagioni future".

Per maggiori informazioni:
Cantatore Antonio & Figlio Srl
(+39) 340 9369214 - 368 648323
exportcantatore@libero.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto