Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Anche il grossista belga risente degli alti costi dell'energia

"Le vendite di pere rimangono stabili, mentre il mercato delle mele è saturo"

Le vendite sul mercato europeo delle pere sono ancora abbastanza buone. "Il prodotto è difficile da trovare, ma nei giorni scorsi i prezzi hanno cominciato a salire", dice Dominiek Noppe dell'azienda belga Vergro. "Le pere del day-trading sono diventate leggermente più costose e tali quotazioni stanno gradualmente raggiungendo i prezzi dei pallet. C'è una grande differenza tra i lotti di grandi dimensioni e quelli piccoli, quindi è difficile giudicare separatamente".

L'Europa meridionale ha avuto problemi durante la raccolta, il che crea prospettive per le pere belghe sul mercato attuale. "I prezzi delle ultime settimane, che speriamo continuino, lo dimostrano. Tuttavia, ci sono parecchi scarti durante la selezione. Ci sono più pere che presentano dei danni da raccolta rispetto agli altri anni. Ma una volta escluse, rimangono solo quelle molto belle", afferma Dominiek.

Tuttavia, l'esportatore è scettico sulla rimanente parte della stagione. "Il clima insolitamente caldo potrebbe portare a delle sorprese. Dovremo valutare mese per mese le pere nelle celle refrigerate. Se ci sono lotti che si deteriorano rapidamente, dovremo sbarazzarcene subito. Per ora, questa è la nostra linea".

Mercato delle mele saturo, niente pomodori locali
Mentre le vendite di pere delineano un quadro piuttosto positivo, la tendenza del mercato delle mele si sta muovendo nella direzione totalmente opposta. "Questo mercato è un disastro. Abbiamo ancora clienti per le mele belghe Gala ed Evelina. Si vendono bene, ma non dovremmo assolutamente comprare le Jonagold, per esempio. Lo facciamo solo se hanno un mercato. Adesso, però, non ci assumiamo rischi inutili. Ci sono troppo pochi Paesi che considerano la situazione attuale. La maggior parte ha volumi sufficienti ed è troppo rischioso spedire in nazioni che sono sul mercato", spiega Dominiek.

L'esportatore non ha quasi pomodori invernali belgi o olandesi, un altro dei suoi importanti gruppi di prodotti. "Praticamente nessun coltivatore effettuerà la coltivazione illuminata quest'inverno. È praticamente sospesa fino a febbraio/marzo. Inizieremo a cercare di importare pomodori dalla Spagna o dal Marocco per le nostre linee regolari, dato che praticamente non avremo disponibilità di pomodori olandesi o belgi".

Impossibile sfruttare il nuovo impianto di raffreddamento, a causa degli elevati costi energetici
Alla fine di luglio, Vergro ha inaugurato un nuovo impianto di raffreddamento che può contenere 10.000 tonnellate in più di frutta. Tuttavia, questa azienda belga deve ancora beneficiare di questa nuova struttura. "Lo spazio extra è fantastico", afferma Noppe. "Solitamente settembre è, tuttavia, il mese che richiede maggiore refrigerazione".

"Ciò significa che la nostra bolletta dell'elettricità è stata più alta di sempre. I prezzi dell'energia in Belgio si sono dimezzati da ottobre, quindi non siamo ancora del tutto nel panico. Avevamo anche già aggiunto un po' più di margine di guadagno per coprire i nostri costi energetici. Ma, a meno che i costi energetici non tornino nuovamente a scendere, questo segmento subirà molte perdite", conclude Dominiek.

Per maggiori informazioni:
Dominiek Noppe
Vergro
5 Kleine Roeselare Street
8760, Meulebeke, Belgio
Tel: +32 (0) 514 89 076
Email: info@vergro.com 
Web: www.vergro.com 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto