Maxim De Roeck, Fruitful-Berries:

"La stagione d'importazione dei piccoli frutti inizia bene"

In Europa, la coltivazione locale del mirtillo è quasi terminata. "Qui, nei Paesi Bassi, stiamo trasformando le ultime varietà Aurora e Liberty immagazzinate e, all'inizio della scorsa settimana, è arrivata dalla Polonia l'ultima fornitura appena raccolta. La stagione del Nord Europa è stata complessivamente buona. Il clima stabile di maggio e giugno ha assicurato una buona allegagione, quindi i volumi sono stati soddisfacenti. Anche la qualità è stata migliore rispetto allo scorso anno", esordisce Maxim De Roeck della Fruitful-Berries.


Maxim De Roeck e Kevin Smedts della Fruitful-Berries in visita dal loro coltivatore di mirtilli all'estero.

"Pensiamo che il frutto abbia avuto un accesso migliore al mercato. L'anno scorso, intorno alla settimana 33, l'offerta superava di gran lunga la domanda e abbiamo dovuto vendere i nostri piccoli frutti sottocosto. Quest'anno non è successo. Ciò può essere in parte spiegato dall'aumento della domanda di prodotti locali ovunque, e sicuramente nei Paesi Bassi e in Belgio".

"Ma anche in Polonia, data l’estensione della superficie coltivata, è stato esportato meno del previsto, con un aumento delle vendite locali. Quando ciò accade in uno dei più grandi Paesi produttori di mirtilli d'Europa, si allenta immediatamente la tensione sui mercati di fornitura. Abbiamo iniziato con Perù e Zimbabwe nella settimana 36 e sono già in mare anche i primi container sudafricani", afferma Maxim.

"Il Perù sarà ancora una volta determinate sul mercato. Si prevede il 25% in più di volume d’esportazione rispetto allo scorso anno, con un volume totale per quest'anno di 276.978 tonnellate. Di questo, il 52% andrà negli Stati Uniti e il 18% nell'Ue".

"Gli Stati Uniti hanno registrato un aumento del 2%, rispetto all'anno scorso, una conseguenza dei costi estremamente elevati del trasporto marittimo verso l'Europa", spiega Maxim.

"Luglio è stato un mese freddo in Perù, quindi i volumi sono leggermente inferiori, in un momento di forte domanda del mercato. Perù e Sudafrica di solito raggiungono il picco intorno alla settimana 44/45. In questa stagione, prevediamo di trasformare 2.500 tonnellate di mirtilli d'oltreoceano. La maggior parte di queste andrà ai programmi fissi di vendita al dettaglio, che riteniamo sia l'unico modo per continuare a commercializzare correttamente la superficie in aumento. Insieme ai nostri partner della vendita al dettaglio, raggiungiamo accordi settimanali riguardanti il confezionamento migliore, le settimane promozionali e la selezione delle varietà".


Maxim e Dinis Grussner in visita in Marocco. A sinistra i primi arrivi marocchini nella settimana 37.

"Per quanto riguarda i lamponi, il raccolto locale continua normalmente fino alla fine di ottobre, con alcuni anche fino a metà novembre. Il clima caldo della scorsa estate non ha favorito le piante, quindi i volumi stanno diminuendo un po' più velocemente", continua De Roeck. "Inoltre, i programmi di vendita al dettaglio vengono già lentamente integrati con i prodotti importati. Si tratta ancora una volta di aspettare e vedere come reagisce il mercato. I coltivatori della famosa regione spagnola di Huelva hanno piantato l'8% di lamponi in meno".

"Il Marocco, da parte sua, vuole espandersi ma riceviamo sempre più segnalazioni secondo cui non tutti coltivatori hanno ottenuto le piante. Ciò potrebbe portare ad alcuni problemi di fornitura alla fine dell'anno. Abbiamo un ottimo rapporto con il nostro coltivatore marocchino, con il quale stiamo sviluppando alcuni progetti nel nord e nel sud del Marocco che, quest’anno, ha già 280 ettari di lamponi. Abbiamo ricevuto i primi pallet questa settimana e la qualità sembra promettente. Questa stagione durerà fino alla settimana 19", conclude Maxim.

Per maggiori informazioni:
Maxim De Roeck
Fruitful-Berries 
106B Venrayseweg
5928 RH, Venlo - Paesi Bassi
Email: Maxim@fruitful-berries.com 
Web: www.fruitful-berries.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto