Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Brent Walsh - BerriesZA

In generale, l’esperienza del consumatore con i mirtilli sudafricani è eccezionale

Iniziano ad arrivare i mirtilli delle province settentrionali del Sudafrica. Le prime esportazioni partiranno entro una o due settimane. "Tutti si stanno riprendendo dalla difficile stagione dell'anno scorso e viene fatto ogni sforzo in tutte le catene del valore per esportare frutti di qualità, e nei tempi giusti", afferma Brent Walsh, amministratore delegato di BerriesZA (nella foto a destra).

I feedback che l'organizzazione (che rappresenta mirtilli, lamponi e more) ha ricevuto da acquirenti e clienti al dettaglio al Fruit Logistica di Berlino di quest'anno, sono stati molto positivi sulla frutta sudafricana.

"Da sempre forniamo un prodotto di qualità che si distingue nettamente da quello dei nostri concorrenti, in termini di freschezza e gusto. In generale, sembra che l'esperienza gustativa del consumatore con i mirtilli sudafricani sia eccezionale. I mirtilli sudafricani possono essere molto competitivi".

Quello scorso è stato un anno anomalo, spiega Brent, con precipitazioni eccessive verso la fine dell’anno nel Capo Occidentale, dove viene coltivata la maggior parte dei mirtilli del Sudafrica. La pioggia di dicembre è stata particolarmente copiosa e insolite, perché quello è il momento in cui i mirtilli vengono raccolti e inviati direttamente all’esportazione. Dal canto loro, gli esportatori hanno riscontrato ritardi, nelle spedizione e nei carichi, che hanno aggravato i problemi di qualità.

"È evidente che abbiamo delle attenuanti per la qualità inferiore dello scorso anno, ma è estremamente importante mantenere le aspettative di frutta di alta qualità dal Sudafrica. Non possiamo fare molto per la pioggia, ma possiamo monitorare e controllare ciò che viene imballato e spedito. Gli esportatori ce la mettono tutta per ridurre al minimo le difficoltà logistiche. Le conseguenze della mancata consegna dei container in tempo sono pesanti", osserva Brent.

"Se riusciremo a lavorare su tempi e logistica, daremo agli acquirenti maggiori certezze su tempi di arrivo e volumi, così che possano gestire la merce sugli scaffali".


Il suo compito è assicurarsi che l'industria dei piccoli frutti riceva la giusta attenzione e sia considerata prioritaria, vengano ascoltate le sue esigenze, per mantenere la credibilità raggiunta e la shelf life dei frutti. Brent dice che l’anno scorso hanno capito che è importante collaborare con gli esportatori, con le compagnie di navigazione e con gli organismi di settore come il Forum degli esportatori di prodotti ortofrutticoli, che ora ha una risorsa dedicata alla logistica.

"Le compagnie di navigazione sono consapevoli delle difficoltà incontrate in passato, ma ci sono stati degli scambi costruttivi e si lavora per migliorare la logistica".

Ottenere l'accesso ai mercati di Estremo Oriente, India, Israele
I mirtilli forniscono alle esportazioni un grande valore, che ruota attorno al miglioramento dell'accesso ai mercati, aggiunge Brent.

"Al momento stiamo lavorando molto con il Giappone, per vedere come agevolare l'accesso al mercato per i mirtilli sudafricani. La nostra priorità è l'Estremo Oriente: tutti ambiscono al mercato cinese perché è molto interessante, dal punto di vista dei volumi".

La Corea del Sud potrebbe essere un altro mercato ambito, nonostante alcune difficoltà di accesso. I mirtilli sudafricani sono già presenti in Malesia, Singapore e Hong Kong, nonché in alcuni Paesi del Medio Oriente.

Israele e India sono altri due potenziali mercati interessanti. Brent dice che il dipartimento dell’agricoltura del governo sudafricano ha svolto un lavoro eccellente nel tenerli informati sui processi fitosanitari richiesti, che la BerriesZA contribuisce a facilitare.


La campagna tedesca della BerriesZA ha portato forti guadagni
"Operiamo lungo la rotta nord-sud da un bel po' di tempo. Conosciamo molto bene i mercati dell'Ue e del Regno Unito, che rimangono una priorità per noi".

Grazie alla campagna della BerriesZA, promossa la scorsa stagione sui media commerciali tedeschi, le esportazioni di mirtilli in Germania sono decisamente aumentate, osserva Brent. Anche in questa stagione punteranno a mercati di esportazione specifici, con tempistiche specifiche.

Hanno anche acquisito i dati del retail sul consumo locale di mirtilli e, secondo Brent, Il mercato sudafricano sicuramente non ha ancora dato il meglio di sé.

Brent prima era il direttore operativo dello Sports Science Institute di Città del Capo, prima di decidere di candidarsi come capo esecutivo dell'associazione sudafricana dell'industria dei piccoli frutti. "Dal punto di vista operativo, ci sono in realtà molte affinità tra lo Sport Science Institute e la BerriesZA", spiega Brent. "Entrambe sono società no profit con un approccio operativo simile, dal punto di vista della governance".

"Il settore è molto ottimista"
Il consiglio di amministrazione della BerriesZA ha molte competenze tecniche, ma ciò di cui hanno capito di aver bisogno, dice Brent, è un team esecutivo per massimizzare le opportunità che si aprono nel settore, per creare capacità aggiuntiva e guidare la crescita dei mirtilli sudafricani, e per non lasciare direttori non esecutivi liberi di gestire le loro aziende agricole o le loro attività d’esportazione.

Brent sottolinea che il direttore generale della BerriesZA, Elzette Schutte, ha una vasta esperienza e conoscenza dell'industria dei piccoli frutti e del mercato, quindi non c’era bisogno di un amministratore delegato per mettere tali conoscenze e competenze a disposizione dell'organizzazione.

"C'è molto ottimismo nel settore. Tutti cercano di fare del proprio meglio e tutti sono stati molto disponibili a condividere le conoscenze con me".

Mentre la raccolta dei mirtilli del 2022 prende piede, stanno seguendo attentamente la movimentazione logistica. I ritardi con gli agrumi potrebbero avere effetti a catena sulla frutta estiva.

"Almeno - dice Brent - i prezzi dei container cominciano a calmierarsi e i costi di spedizione a diminuire. Inizia ad andare tutto nella giusta direzione. Ovviamente vorremmo vedere un miglioramento più rapido, ma almeno c'è l'impegno e l'intenzione di fare un passo avanti, rispetto allo scorso anno, dal punto di vista operativo e logistico".

Per maggiori informazioni:
Brent Walsh
BerriesZA
Tel.: +27 82 466 1828
Email: brent@berriesza.co.za
Web: www.berriesza.co.za


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto