Se tutto va bene, dovrebbe essere una stagione fantastica per la pera Corina

"È bello vedere quattro concorrenti che si uniscono per un unico prodotto"

La pera Corina® è un prodotto esclusivo e, di solito, compare sul mercato tra le vecchie e le nuove colture della Conference. Quattro commercianti distribuiscono questo frutto in esclusiva in Belgio. "Per la nuova stagione, Devos Group si unirà al trio Bel'Export, Koen Vanherck e Vergro nella commercializzazione di questa pera", afferma Willy Dillen della Corina Producers Association.

"Quest'anno la raccolta comincerà un po' prima, a fine luglio/inizio agosto. Ci auguriamo quindi che le ultime delle vecchie pere Conference siano già state terminate. Tuttavia, ci aspettiamo un'altra grande stagione". I 35 coltivatori che coltivano le pere Corina sono riuniti in un'associazione senza scopo di lucro (VZW). Pcfruit, che controlla e ispeziona tutti i 78 frutteti, guida questa coltivazione.

"I coltivatori sono estremamente ottimisti. Dicono che i frutti sugli alberi hanno un bell'aspetto, e di certo non abbiamo nulla di cui lamentarci, dal punto di vista della qualità. C'era una preoccupazione per l'impatto della grandine, ma il danno in realtà non è stato molto pesante. Tuttavia, ci vorrà un po' di tempo prima di poter iniziare la raccolta, e il meteo potrebbe riservarci delle sorprese. Ma, se tutto va secondo i piani, avremo di nuovo un raccolto di qualità di circa 2.300 tonnellate di pere", afferma Willy.

Per diversi anni, hanno evitato volutamente che la fornitura superasse le 2.000 fino a 2.500 tonnellate. "Abbiamo circa 80 ettari di superficie e vogliamo mantenerla per il prossimo futuro. I volumi attuali soddisfano perfettamente la domanda, lasciando la giusta carenza sul mercato. Possiamo, quindi, evitare un eccesso di offerta e pagare ogni anno dei buoni prezzi ai coltivatori della Corina".

Tuttavia, il limite della piantagione viene riconsiderato ogni anno insieme ai distributori, i quali possono osservare gli sviluppi del mercato. "Se ci dicono che possiamo vendere in modo sostenibile volumi più elevati per diversi anni, prendiamo in considerazione il reimpianto. Al momento non è ancora così. Alcuni coltivatori si sono fermati, quindi abbiamo perso alcuni ettari. Tuttavia, abbiamo sempre nuovi coltivatori per mantenere una superficie costante", continua Willy.

Willy dice che le pere Corina hanno acquisito maggiore popolarità negli ultimi anni. "La gente la riconosce come una bella pera appena raccolta. È preferibile alle pere Conference a lunga conservazione o raccolte precocemente. Negli ultimi anni, insieme ai distributori, abbiamo lavorato duramente per portare le pere Corina in tutti i supermercati belgi. Negli ultimi due anni, ci siamo riusciti con successo. Tuttavia, è importante notare anche che la domanda sempre crescente di prodotti locali dà sicurezza, in questi tempi incerti. Poiché questa pera viene coltivata localmente, è sempre più apprezzata".

Il Regno Unito resta il principale mercato di vendita delle pere Corina. "Amano le pere più piccole, e questo ne facilita la vendita. Tuttavia, vendiamo la maggior parte dei calibri più grandi in Belgio. Continuiamo anche ad avere una presenza in Scandinavia, un mercato che è molto cresciuto nel biologico, e per ora rimarrà così", dice Dillen.

Oltre a questi mercati, l'associazione guarda anche alla Germania e alla Francia. "Il mercato francese è ancora leggermente difficile. In Germania, invece, le cose si stanno muovendo sempre di più e anche le pere Conference stanno guadagnando popolarità, quindi ci sono opportunità anche per la Corina".

Come accennato, quest'anno si è unito un quarto distributore per commercializzare in esclusiva le pere Corina in Belgio. "Il Devos Group si unirà a Bel'Export, Koen Vanherck e Vergro", spiega Willy. "Questi quattro operatori offrono un buon raggio di vendita per il mercato belga, quindi possiamo commercializzare tutto molto bene. Inoltre, si completano a vicenda".

Anche l'associazione non vuole incrementare questo numero. "I distributori devono, ovviamente, avere tutti lo stesso obiettivo e lo stesso approccio al prodotto. È difficile con dieci distributori. Penso che quattro siano un buon numero. Questi commercianti di solito sono in concorrenza fra loro, quindi è meraviglioso vedere che, per questo prodotto, lavorano insieme. Un modello che, credo, meriti di essere riprodotto", conclude Willy.

Per maggiori informazioni:
Willy Dillen
Coördinator Corina
+32 (0)494 46 94 87
Willy.dillen@acutifolius.be


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto