Marc Peyres, export sales manager di Blue Whale

"Il caldo non ha avuto un impatto in questa fase, ma un'ondata di caldo a luglio o agosto potrebbe essere catastrofica"

A cinque settimane dall'inizio della raccolta delle mele Gala precoci, Marc Peyres, export sales manager di Blue Whale, ci aggiorna sulla recente ondata di caldo. Un aumento delle temperature difficile da gestire per alcune colture a giugno, ma non per le mele. "le temperature elevate non hanno avuto alcun impatto sui nostri prodotti in questa fase. Le condizioni meteorologiche sono buone per il momento. La sfida è data dal clima di luglio/agosto, perché un'ondata di caldo in quel periodo sarebbe catastrofica".

"Nei due anni precedenti il freddo non ha favorito lo sviluppo della pianta e ha avuto un impatto sulle dimensioni, ma quest'anno le temperature e il sole hanno favorito l'ingrossamento dei frutti".

Un anno promettente
Sebbene il caldo e le tempeste ripetute possano danneggiare la frutta, i frutteti Blue Whale sono protetti in modo ottimale. "Ci proteggiamo dalla grandine e dal gelo, ma anche dalla siccità grazie all'irrigazione. Per il momento tutto sta procedendo molto bene, anzi eccezionalmente bene. Ci stiamo avviando verso un'annata precoce con adeguate pezzature. Pensiamo ancora di avere il miglior raccolto degli ultimi dieci anni".

Per maggiori informazioni:
Marc Peyres, export sales manager
Blue Whale
blue-whale.com


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto