Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gli olandesi e i belgi sono molto felici di pagare di più per i prodotti locali

Alla BelOrta è ricominciata la stagione dei mirtilli belgi. "Vogliamo utilizzare i sistemi di coltivazione e la selezione delle varietà per continuare a concentrarci su caratteristiche come sapore, croccantezza e shelf life. I nostri clienti potranno trovare i mirtilli belgi sugli scaffali dalla terza settimana di giugno fino alla terza settimana di settembre", riferisce Miguel Demaeght.

"Quest'anno siamo addirittura in anticipo di dieci giorni. Non tutti sono ancora passati al prodotto locale ma, la scorsa settimana, le vendite di tutti i piccoli frutti sono iniziate bene. Stiamo anche ottenendo dei volumi soddisfacenti, quindi i prezzi sono al livello giusto. Se continuerà così per il resto della stagione, saremo soddisfatti".

"Anche la qualità dei i mirtilli è buona, nonostante la preoccupazione per le gelate inaspettate e un mese di marzo molto secco. Non possiamo certo lamentarci, ma dobbiamo invece rimanere vigili. L'anno scorso abbiamo visto cosa potrebbe ancora succedere a luglio. Per ora, però, le cose stanno procedendo bene e saremo in grado di fornire ai negozi mirtilli di ottima qualità", spiega Miguel.

Etichetta belga
Miguel dice che la crescita della domanda di prodotti belgi è altalenante. "Le persone imparano rapidamente, ma a volte dimenticano anche. Dopo la pandemia, parte di quella quota guadagnata si sta nuovamente perdendo, ma siamo ancora saldamente al di sopra del livello pre-pandemico. E sembra che non cambierà. Siamo abbastanza realistici da averlo considerato. Pertanto, la qualità deve essere sufficientemente distintiva per garantire che i consumatori scelgano i mirtilli belgi".

"Gli olandesi e i belgi sono più che felici di pagare per la frutta locale. La domanda è: quanto di più? È una decisione personale", continua lo specialista della frutta.

"In questo contesto economico difficile, per alcuni, si tratta di un po' meno di prima. I piccoli frutti generalmente rimangono uno spuntino sano, conveniente e soprattutto delizioso - qualcosa che dobbiamo continuare a sottolineare".

L'anno scorso, BelOrta e Coöperatie Hoogstraten hanno introdotto un'etichetta comune di mirtilli belgi di qualità per gli acquirenti che desiderano questo prodotto locale. "Quest'etichetta si trova sul sigillo superiore e indica che il prodotto è belga ed è selezionato a mano. Questo assicura i consumatori che stanno acquistando un prodotto locale di qualità".

Mirtilli biologici
Anche la quota di mirtilli biologici di BelOrta aumenta ogni anno. "La domanda di mirtilli biologici cresce ogni anno e ora riceviamo volumi abbondanti. Quest'anno, i mirtilli biologici hanno una quota di circa il 20% del nostro intero raccolto. Ma, per fare realmente la differenza, hai bisogno di queste quantità. Abbiamo anche sviluppato etichette biologiche speciali e riconoscibili per questi mirtilli. Molti retailer già li forniscono", conclude Miguel.

Per maggiori informazioni:
Miguel Demaeght
BelOrta
Tel: +32 (0) 126 70 210 
Email: miguel.demaeght@belorta.be       
Web: www.belorta.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto