Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Patrick Cluchier, Ets Tonfoni:

"Nessun melone in pieno campo dovrebbe essere venduto a meno di 1,20 euro/kg"

Questo è un anno particolare per il melone francese. Da anni, il commercio chiede ai produttori di ritardare i loro programmi di semina per arrivare più tardi sul mercato ed evitare la concorrenza diretta di Marocco e Spagna. Tuttavia, quest'anno la fornitura da questi due Paesi è limitata, quindi c'è carenza di meloni sul mercato.

"Abbiamo gradualmente fatto slittare la semina per evitare i grandi volumi importati. Quest'anno, purtroppo, in Marocco e Spagna le condizioni meteo hanno notevolmente ridotto i volumi, e la qualità dei meloni ne ha subito le conseguenze. A maggio c'è stata una carenza di importazioni e non c’erano ancora abbastanza meloni francesi sul mercato, il che ha portato a prezzi molto alti", spiega Patrick Cluchier, presidente e amministratore delegato della Tonfoni Establishments.

Melone Tranche de Miel

Calo tardivo dei prezzi dei meloni
A fine maggio, la situazione si è improvvisamente ribaltata, soprattutto nel sud-est della Francia, dove le condizioni meteo sono state particolarmente favorevoli alla produzione dei meloni. "Sapevamo che in questo periodo sarebbero arrivati abbondanti volumi, quindi abbiamo visto i prezzi scendere da 4-5 euro/kg a 1-1,5 euro o anche meno, a seconda delle attività promozionali di alcuni retailer. I nostri clienti sono stati avvertiti di questo aumento dei volumi, combinato con un clima favorevole per la produzione. Tuttavia, ci dispiace vedere nuovamente questo gap tra i prezzi in uscita dal nostro sito di coltivazione e quelli applicati nei negozi".

"Noi professionisti, chiediamo ai nostri partner della vendita al dettaglio di essere più reattivi, in modo che i prezzi al dettaglio possano essere più in linea con i prezzi pagati ai produttori. L'effetto sarebbe due volte più vantaggioso. Gli abbondanti volumi possono essere venduti subito, evitando così di riempire i refrigeratori e le vendite non a prezzi fissi sui mercati all'ingrosso. Anche la qualità della frutta sarebbe migliore poiché non avrebbe bisogno di essere refrigerata. I consumatori sono quelli che ne beneficerebbero di più. I prezzi si stabilizzerebbero a livelli molto più accettabili e sostenibili per il nostro settore".

Tonfoni La Signature

Grande qualità e volumi interessanti per la campagna 2022
Dovremmo finalmente arrivare a una situazione di questo tipo, dal momento che sono previste attività promozionali per accompagnare l'arrivo del bel tempo. "Questo dovrebbe aiutare ad assorbire i picchi di produzione. Inoltre, siamo piuttosto positivi sulla stagione. Quest'anno la qualità è ottima e anche i volumi sono interessanti. Abbiamo seminato in condizioni climatiche molto buone e tutto è stato impostato bene. Inoltre, le temperature piacevoli sono sempre favorevoli al consumo di meloni, quindi siamo abbastanza fiduciosi sull'evoluzione di questa campagna".

Melone: prezzi estivi di richiamo nei negozi
Ancora una volta, bisogna trovare il giusto equilibrio nei prezzi. "Il drastico aumento dei costi di produzione (30%) ha ovviamente inciso sui costi effettivi. Presto non ci sarà nessun prodotto fitosanitario efficace per gestire la pressione di parassiti e malattie, oltre agli ormai conclamati effetti molto pesanti dei cambiamenti climatici (piogge in Spagna nel 2022 e nella Francia centro-occidentale nel 2021, carenza di acqua, fra gli altri). Tutto ciò influenzerà inevitabilmente i volumi e continuerà a far salire i costi effettivi per i produttori. L'intero settore ortofrutticolo sta attualmente affrontando gli stessi problemi, ma riteniamo che quest'anno il melone sia leader nelle perdite sugli scaffali di frutta e verdura. A poco a poco è stato associato a un prezzo economico, anche se produrre meloni gustosi e sicuri (audit ripetuti, analisi fitosanitarie, Global Gap, HEV, fra gli altri) è diventato in realtà un lusso!".

"A volte è più economico acquistare un melone che una patata, che è un prodotto valido ma il cui processo di confezionamento è altamente meccanizzato e automatizzato. Il rischio di praticare prezzi così bassi, senza pagare adeguatamente i produttori, è che molti tendono ad abbandonare la coltivazione dei meloni. Ci sono tanti piccoli produttori che stanno pensando di abbandonare, proprio per questi prezzi non remunerativi. E, con loro, scomparirà l'anima stessa del melone!".

Melone Cavaillon

È necessaria una migliore remunerazione ai produttori
Per evitare la riduzione della produzione francese, è essenziale garantire una migliore remunerazione ai produttori, soprattutto nell'attuale contesto inflazionistico, ma è anche importante valorizzare l'intera produzione. Sia il calibro piccolo (15) che quello grande (9) devono essere venduti per tutta l'estate a prezzi non irrisori! Trent'anni fa, i clienti volevano solo il calibro 15 e abbiamo sempre lottato per vendere il calibro 12. Ciò dimostra che a valore costante, oggi i prezzi sono molto più bassi. In generale, i meloni in pieno campo e di serra non dovrebbero essere venduti rispettivamente a meno di 1 euro e 1,50 euro/kg. Ci dovrebbe anche essere più solidarietà e trasparenza all'interno del settore, e bisognerebbe ascoltare anche la voce dei piccoli produttori".

Per aumentare il valore dei meloni ai suoi produttori, Tonfoni Establishments collabora con aziende agricole su piccola scala e mette la qualità al primo posto. "Le zone di produzione sono tutte comprese tra 2 e 15 ettari. Grazie al nostro rigoroso lavoro di selezione e alla nostra ricerca di meloni di fascia alta, siamo in grado di pagare un po' di più i nostri produttori, partner con i quali abbiamo stretto un forte collaborazione".

Per maggiori informazioni:
Patrick Cluchier
Ets Tonfoni
+33 4 90 73 11 63
cluchier@tonfoni.com 
www.tonfoni.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto