Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La Società Agricola Guidi-Albisole conta ormai 400 ettari

Per le albicocche precocità sempre più netta nel nord d'Italia

La Romagna anticipa la Basilicata. Dopo tre anni in cui l’Agricola Guidi ha iniziato a raccogliere le albicocche al pari delle produzioni del sud, quest’anno vi è stato un anticipo di circa una settimana. "L'anticipo, stavolta, è stato eclatante - spiega Roberto Guidi, figlio del titolare – a parità di varietà. Ovviamente, stiamo parlando in entrambi i casi di albicocche raccolte al giusto grado di maturazione, di linee premium di alta qualità, non di stacchi con frutti immaturi. Questo deve farci riflettere e ripensare a tutte le strategie commerciali: pensavamo di arrivare per secondi, ma ormai siamo contestuali, se non i primi, a giungere sui mercati con certe varietà. Le zone in cui registriamo questo anticipo di raccolta sono le colline fra Cesena e Rimini”.

Tale anticipo, secondo Guidi, dipende molto dal meteo, cioè dai cambiamenti climatici. "Ci sono state settimane primaverili in cui al sud è stato molto freddo, mentre da noi più caldo e questo è uno dei fattori: nel nostro territorio, le varietà anticipano e in certe zone del sud ritardano rispetto a quanto ci si aspetterebbe. Poi vanno considerate le tecniche agronomiche adottate”.

Umberto Benvenuti, Roberto Guidi, Gianmarco Benvenuti

L’Agricola Guidi è conosciuta nel mondo delle albicocche per i suoi marchi Albisole e Rubisole. Conta ormai quasi 400 ettari ed è fra i soggetti privati il più importante a livello europeo. “In collina, nei territori comunali di Roncofreddo, Borghi, Sogliano e Longiano (provincia di Forlì-Cesena) contiamo quasi 200 ettari. Abbiamo tutti gli impianti dotati di irrigazione, grazie ai laghetti che accumulano acqua”.

In questi giorni si sta entrando nel vivo della raccolta delle varietà migliori, come confermano Gianmarco e Umberto Benvenuti, nipoti di Guidi ed entrati definitivamente nel pieno dell’operatività aziendale.

"Il Residuo Zero ci sta dando grandi soddisfazioni - spiegano Gianmarco e Umberto - in quanto, come precursori diversi anni fa, la nostra tecnica ormai è collaudata. Grazie alle reti antigrandine, antipioggia e anti-insetto, riusciamo a limitare al massimo i trattamenti”. “Il Residuo Zero lo consideriamo sicuro, moderno e più sostenibile sotto tutti i punti di vista - aggiunge Roberto Guidi - anche quello economico, sia per chi produce, sia per il consumatore finale”.

Protezione con reti

Dal punto di vista produttivo, le albicocche rosse sono in piena produzione, mentre per le gialle si prevede un calo produttivo del 25-30% a causa delle gelate. "Recentemente, una grandinata ha colpito i nostri frutteti nella pianura - aggiungono i Benvenuti - ma grazie alle reti abbiamo salvato tutto il raccolto”.

L'ampliamento del magazzino

Luglio e agosto sono i due mesi di picco produttivo per Guidi, con giugno e settembre che sono comunque importanti. La struttura di lavorazione è stata recentemente ampliata, così da raggiungere una capacità di stoccaggio pari a 4000 tonnellate.

"Siamo sempre più presenti all’estero - conclude il responsabile - specialmente nel nord Europa, grazie alla collaborazione con Mediterraneo Group di Apofruit. Lavoriamo insieme, pur mantenendo ognuno la propria autonomia”.

Per maggiori informazioni
Società Agricola Guidi 
Divisione ortofrutta
Via Brasini 2 Bis
47122 Forlì - Italy
+39 0543728296
ortofrutta@agricolaguidi.com 
www.agricolaguidi.com 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto