Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sprint finale per l'impegnativa stagione polacca delle mele

"I costi più alti impediranno ad alcuni coltivatori di investire nei loro frutteti"

È stata una stagione molto difficile per gli esportatori polacchi di mele, soprattutto se confrontata con la stagione precedente, secondo Jakub Krawczyk, direttore alle esportazioni di Appolonia. "La nostra stagione delle mele è ancora in corso. Non è stata semplice e in alcuni periodi abbiamo avuto difficoltà a vendere le nostre mele. Fino a dicembre, le vendite andavano abbastanza bene ma, tra gennaio e aprile, si sono attestate a un livello molto basso e ci siamo preoccupati di non riuscire a venderle tutte".

"Fortunatamente è andata un po’ meglio a maggio, quando la Bielorussia ha aperto di nuovo il mercato alle nostre mele e il governo polacco ha avviato un programma per sostenere finanziariamente i coltivatori nella vendita delle loro mele all’industria di trasformazione. Il prezzo è immediatamente aumentato di 0,07 a 0, 08 euro per tutte le mele, un'ottima possibilità per i coltivatori. Era il programma che tutti aspettavamo".

La stagione si è complicata con la pandemia e con la guerra in Ucraina. Krawczyk spiega: "Non sorprende che la pandemia abbia presentato delle sfide uniche ma, un paio di settimane fa, il nostro governo ne ha annunciato la fine. Ciò significa che tutti i negozi, le scuole e i servizi torneranno a funzionare normalmente. Detto questo, c’è ancora la crisi bellica in Ucraina che avrà un impatto sulle nostre attività per molto tempo ancora, e non sappiamo come andrà a finire. Di conseguenza, abbiamo un'inflazione molto alta e stanno aumentando tutti i costi. Questi aumenti impediranno ad alcuni coltivatori di investire nei loro frutteti e potrebbero avere effetti negativi anche sulla qualità dell’ortofrutta".

"A dicembre abbiamo iniziato la selezione sulla nostra nuova linea di confezionamento, quindi è stato anche molto importante per noi aprire un altro impianto di confezionamento e avere la possibilità di vendere più mele. Fortunatamente, abbiamo finito per costruire la struttura dopo un ulteriore forte aumento dei prezzi", afferma Krawczyk.

Appolonia non ha avuto problemi con i container perché non hanno spedito in Egitto: "Abbiamo sentito di alcuni problemi riguardanti i container di mele polacche bloccati nei porti egiziani, ma noi non abbiamo container in questa situazione perché nel 2022 non abbiamo inviato mele in Egitto. Speriamo solo che gli esportatori che hanno questo problema possano entrare in porto con le loro merci".

A causa dell'inflazione, i consumatori spendono meno per le mele, dice Krawczyk: "In generale, il consumo di mele è leggermente diminuito e le nostre statistiche mostrano che non abbiamo venduto molte mele, come la scorsa stagione. Da gennaio a fine aprile, le vendite sono state notevolmente inferiori. I consumatori europei scelgono più spesso altri prodotti, semplicemente perché hanno meno soldi. Per la nostra azienda, la stagione precedente è stata molto buona in termini di vendite, questa invece è molto impegnativa e difficile".

"Per la prossima stagione, vorremmo riprendere la collaborazione su larga scala con i nostri clienti egiziani, e anche se la lettera di credito ha interrotto le vendite per un po’di tempo, siamo sicuri di poter andare avanti. Con le nostre nuove linee di selezione sarà più facile e veloce preparare più ordini in bushel da 18 kg per i nostri partner indiani, quindi non vediamo l'ora di inviare più volumi nella prossima stagione. Sarà anche molto importante per noi mantenere la qualità delle mele allo stesso livello di quella di quest'anno. Ci sono ancora alcuni mercati che vogliamo raggiungere direttamente e ci impegneremo in tal senso", conclude Krawczyk.

Per maggiori informazioni:
Jakub Krawczyk
Appolonia
+48 785 342 930
jakub.krawczyk@appolonia.pl     
www.appolonia.pl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto