Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Francisco Vicente Gea, direttore commerciale di Belsán

Potrebbe verificarsi una carenza di limoni da Spagna e Turchia nella seconda parte della campagna

In Spagna, Paese leader nell'esportazione di limoni freschi in tutto il mondo, la raccolta è già iniziata. Secondo la stima presentata dall'Associazione Interprofessionale del limone e del pompelmo (Ailimpo), la campagna registrerà un notevole calo della produzione. Nel caso della varietà Verna, la riduzione rispetto al volume prodotto nella campagna 2020/21 dovrebbe raggiungere quasi il 45%.

"Vendiamo limoni spagnoli già da due settimane, ma sembra che i mercati abbiano ancora frutta in eccesso preveniente da Sudafrica, Argentina e Cile, da dove continua ad arrivare", afferma Francisco Vicente Gea, direttore commerciale dell’azienda murciana Belsán, specializzata in questo agrume. "A questo quadro dobbiamo aggiungere l'inizio della campagna turca".

La questione è che, alla fine della campagna d'oltreoceano, Argentina e Sudafrica, due importanti Paesi esportatori di agrumi dell'emisfero australe, hanno aumentato la loro presenza sul mercato dei limoni per effetto della confluenza di diversi fattori. "Il raccolto spagnolo dei limoni Eureka non ha soddisfatto le aspettative iniziali e la fornitura dal Sudafrica ha tardato ad arrivare, a causa dei ritardi nei porti del Paese. Ciò ha causato un aumento dei prezzi dei limoni. In Europa, si sono attestati a 1,70-1,80 euro al chilo e hanno persino raggiunto i 2,10 euro alla fine di luglio. Ciò ha indotto l'Argentina, che spediva limoni in Asia e negli Stati Uniti, a iniziare a esportare i suoi frutti in Europa", afferma Francisco. "Per quanto riguarda il Sudafrica, i problemi che hanno dovuto affrontare, hanno fatto sì che tutti i container che avevano subito ritardi arrivassero poi tutti insieme".

"Tuttavia, gli arrivi dall'estero gradualmente si ridurranno. Prevedo infatti che, in un paio di settimane, la campagna spagnola avrà volumi consistenti", afferma Francisco.

"Nella seconda parte della stagione si prevedono carenze nella fornitura"
La stima del settore spagnolo parla di una riduzione del raccolto, in questa stagione, di quasi un quarto del volume totale prodotto la scorsa stagione, con un calo disomogeneo della produzione, che dipenderà dalla varietà e sarà più evidente nella seconda parte della campagna.

"Potrebbe verificarsi una carenza di limoni Primofiore nei mesi di marzo, aprile e maggio", afferma Francisco Vicente. Tuttavia, il calo maggiore riguarderà la varietà Verna. "L'anno scorso abbiamo avuto una buona stagione, ma stavolta la fioritura e l'allegagione non si sono sviluppate come avrebbero dovuto. Sembra che ci sarà tra il 40 e il 50% in meno di produzione".

Questa situazione, peraltro, potrebbe verificarsi anche in Turchia, un competitor molto consolidato dei limoni spagnoli nei Paesi dell'Est Europa dove, secondo il direttore commerciale, "si prevedono molti volumi da settembre fino a dicembre, ma che inizieranno a diminuire entro la fine di gennaio, in quanto sembra che ci siano stati problemi con la fioritura anche nella seconda parte della stagione".

"Pertanto, potrebbe verificarsi una significativa carenza di limoni, sia turchi che spagnoli, il che potrebbe tradursi in un gap significativo sul mercato ed, eventualmente, in un aumento dei prezzi", afferma Francisco.

Nonostante le proiezioni al ribasso del settore, l'impresa familiare di terza generazione, Belsán, prevede di aumentare il proprio volume di vendite, in questa stagione, rispetto a quella precedente che era stata segnata dalla pandemia e dalla chiusura del canale Horeca (che ora ha riaperto). "Inoltre, ogni anno ci conquistiamo una migliore posizione nei supermercati. Un paio di anni fa abbiamo rinnovato il nostro marchio grazie a uno dei migliori designer, e i nostri limoni sono diventati più popolari in tutti i mercati, sia dentro che fuori l'Ue, in particolare in Canada, dove ci siamo concentrati maggiormente nelle ultime campagne. In effetti, ora siamo un marchio affidabile sul mercato canadese".

Per maggiori informazioni:
Francisco Vicente Gea Belmonte
Belmonte Sánchez Belsan S.L
Vereda Rincón de Gallego 16
30579 Torreagüera, Murcia. Spain
Tel.: +34 968 870 168
francisco@belsansl.com
www.belsansl.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto