Avvisi



















Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La stagione sudafricana delle pomacee sembra molto buona

Ideafruit è un’azienda di coltivazione ed esportazione di pomacee con sedi operative nel Capo Occidentale, in Sudafrica, e uffici internazionali nel Regno Unito e Singapore. L'ufficio del Regno Unito commercializza la produzione propria della Ideafruit sui mercati britannici ed europei, e collabora con altri produttori partner di tutto il mondo, per integrare le richieste dei clienti. Ideafruit UK Ltd è anche accreditata come azienda biologica.

"In Sudafrica, la stagione frutticola è stata molto positiva", ha affermato Marinus Van Der Merwe, group product director. “Stiamo venendo fuori da alcuni anni di siccità che, nel 2017/18, è stata particolarmente pesante, e sia il volume che la qualità ne risentirono. Attualmente, stiamo avendo delle condizioni meteo normali e le risorse idriche sono a livelli incoraggianti".

Secondo le stime ufficiali, i volumi di mele e pere provenienti dal Sudafrica aumenteranno rispetto alla scorsa stagione. I dati sono ovviamente soggetti a delle variazioni, con il progredire della stagione. Marinus prevede che, per la maggior parte delle varietà, i volumi d’esportazione finali potrebbero essere più abbondanti.

"Alcune aree di produzione sono state colpite dalle grandinate e dalle gelate precoci ma, nella maggior parte delle regioni, la prima parte del raccolto sembra buona e i packout (rese in fase di confezionamento, NdR) di prodotto sono soddisfacenti".

Ideafruit è completamente integrata nella catena del valore delle pomacee. Ha i suoi frutteti, ma confeziona e commercializza anche la frutta di coltivatori terzi.

“Coltiviamo e produciamo in modo sostenibile frutti della qualità e quantità richieste. Quest'anno abbiamo la fortuna di avere un buon raccolto. Detto ciò, ci affidiamo a Madre Natura, molto può ancora succedere. La frutta confezionata viene adattata a ogni singolo mercato, in base alle esigenze e alle richieste specifiche del cliente".

Una stagione più tardiva
In Sudafrica, la stagione delle pomacee sta durando circa 7-14 giorni più del solito, e per alcune varietà anche di più. Sebbene parte della programmazione iniziale sia stata influenzata da questo cambiamento, Marinus dice che non è necessariamente una cosa negativa, in quanto l'industria ha avuto più tempo per affrontare, all'inizio di gennaio, alcuni dei problemi causati dalle restrizioni anti Covid-19.

Le pere estive sono già state spedite, ma sta per arrivare il grosso del raccolto, con le Packham's Triumph e le Abate Fetel ora in fase di raccolta. Le varietà Royal Gala e Early Golden Delicious sono attualmente quelle principali.

"I livelli delle scorte di mele dei coltivatori britannici sono difficili da valutare. Alcuni coltivatori più piccoli non avranno più frutti entro aprile, mentre altri coltivatori più grandi potranno continuare fino a giugno", spiega David Peachey, amministratore delegato della Ideafruit UK Ltd. "Forniamo principalmente i retailer e abbiamo programmi di fornitura su richiesta".

"Lavoriamo a stretto contatto con i nostri partner e coltivatori per garantire la sostenibilità a lungo termine di tutte le nostre attività. Stabilendo il prezzo di cui i nostri coltivatori hanno bisogno per sostenere la produzione, e le quotazioni sui mercati, siamo in grado di fornire un prezzo di vendita finale che sia commercialmente accettabile per tutte le parti coinvolte. Lo facciamo mantenendo i nostri costi al livello più basso possibile e predisponendo una catena di fornitura la più breve possibile, senza influire sul servizio".

Brexit
“La Brexit non è stato un grande problema, per noi, poiché spediamo direttamente dal Sudafrica nel Regno Unito e abbiamo sempre richiesto i necessari documenti d’importazione. Rispettiamo sempre il protocollo più esigente, in termini di conformità e qualità della sicurezza alimentare, in modo da poter fornire tutti i segmenti di mercato. Attualmente, la sfida più grande sono i ritardi nei porti del Regno Unito, causati dalla pandemia, che hanno ridotto i livelli del personale. La situazione è imprevedibile e implica dei costi aggiuntivi. La pianificazione dal frutteto agli scaffali è ora più importante che mai", ha affermato David.

"Uno svantaggio della Brexit è che, in passato, se avevi bisogno di un paio di container di frutta in più, potevi normalmente farteli spedire dai Paesi Bassi, invece ora ci sono dei dazi da pagare su queste importazioni e serve una documentazione aggiuntiva", aggiunge Steven Manson, direttore commerciale della Ideafruit UK.

“Quando il Regno Unito è entrato in lockdown per la prima volta, c'è stato il passaggio dagli  acquisti frequenti a quelli settimanali, online e click & collect. Le persone cercavano frutti con una durata di conservazione più lunga, che fa aumentare la domanda di pomacee e diminuire quella dei prodotti di IV gamma o prodotti con una shelf life breve. Tuttavia, i formati dell’imballaggio sono rimasti sostanzialmente gli stessi".

Imballaggi
Per quanto riguarda gli imballaggi, l'industria deve far fronte alla pressione per ridurre l'uso della plastica e la quantità di scarti alimentari, e questo è positivo. Ma questi due principi non sempre vanno di pari passo.

“I retailer hanno cercato di vendere mele sfuse, ma succede che i consumatori prendono i frutti dagli scaffali, li posano di nuovo e questi si ammaccano, provocando molti più scarti. L'imballaggio può essere ridotto, ma deve anche essere completamente riciclabile. Ci sono persone che ci stanno lavorando e quando saranno disponibili imballaggi completamente riciclabili / compostabili, i produttori e i loro partner li utilizzeranno. Questa è solo una parte di una molto più vasta dipendenza dalla plastica, a livello mondiale", ha affermato David.

Per maggiori informazioni:

Steve Manson
IdeaFruit
steve.m@ifruit.co.za
Tel:+44 7398 897246


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto