Ma non le aree del Capo Occidentale

Forti precipitazioni danneggiano il raccolto di uva da tavola dell'Orange River

In Sudafrica, nel Capo Settentrionale, le forti piogge sono state provvidenziali per molti ma per i produttori di uva da tavola della regione dell'Orange River la pioggia è arrivata nel momento sbagliato, con un terzo dei grappoli ancora da raccogliere.

Campi allagati

A Kakamas, i ruscelli non perenni che alimentano il fiume Orange sono tornati a riempirsi con la pioggia, ma lo stesso fiume non è in piena. La pioggia è di estrema importanza per il Kalahari, un'area colpita dalla siccità, e per i suoi allevatori di bestiame, ma non per i viticoltori.

"E' una brutta notizia per noi perché finora l'area dell'Orange River ha imballato solo il 65% circa del raccolto. Zone tardive come Augrabies, Kanoneiland, Upington e Kakamas di solito confezionano nella prima settimana di febbraio", afferma Alwyn Dippenaar, presidente della Orange River Producers Association.

Nebbia sui vigneti dell'Orange River dopo la pioggia (foto fornita da Alwyn Dippenaar)

"Ci sono sicuramente molti danni, ma è ancora troppo presto per vederli. Solo quando i terreni torneranno asciutti potremo muoverci nei vigneti e farne una stima. Nessuna cultivar può resistere a delle precipitazioni così forti".

Le cultivar tardive potrebbero salvarsi
Alwyn sottolinea che è possibile che i danni sulle cultivar che non hanno ancora raggiunto la giusta colorazione e iniziano a maturare solo da metà gennaio, potrebbero essere minimi, ma solo dopo 48 ore di sole si potrà fare una valutazione accurata dell’impatto della pioggia. Le precipitazioni avranno delle conseguenze anche sull'industria dell'uva sultanina.

Tuttavia, aggiunge Alwyn, gli acquirenti dovrebbero fare attenzione a non confondere la pioggia nella regione dell'Orange River, con la vendemmia appena iniziata nelle regioni del Capo Occidentale del Sudafrica, come Piketberg e Paarl, che si trovano ad almeno 600 km a sud dell'Orange River.

"Ci sono volumi elevati di uva da tavola proveniente dal Capo Occidentale che non hanno avuto conseguenze".

Alwyn osserva che non si potrà raccogliere o imballare per almeno i prossimi due giorni, il che significa una perdita del 60% della capacità settimanale.

Nei vigneti l'umidità sotto la plastica potrebbe essere un problema
Magdalena du Plessis dell'azienda di viticoltura biologica, la Carpe Diem di Upington, dice che non piove così da molti anni.

"Le settimane 1, 2 e 3 per noi sono ancora settimane importanti per l’imballaggio, è una situazione davvero sconfortante. Finora siamo stati fortunati perché abbiamo avuto poche precipitazioni all'inizio della campagna. Era prevista una stagione delle piogge, ma così non ce l'aspettavamo! Abbiamo bisogno della pioggia perché qui abbiamo problemi di siccità da molti, troppi anni".

Al momento, nell'area dell’Orange River si stanno per raccogliere le varietà Thompsons, Timco, Sweet Celebration ™, Sweet Globe ™, Allison e Scarlotta Seedless.


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto