Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'analisi di Liao Qiang (Holy Fresh Fruit)

L'esportazione di frutta deve portare maggiore valore aggiunto al mercato cinese

La stagione dell'uva da tavola cinese inizia ogni anno a maggio. Tuttavia quest'anno, dallo scoppio del Covid-19, il mercato si è indebolito. Questo è il motivo per cui anche il volume complessivo delle esportazioni è diminuito, rispetto agli anni precedenti. Liao Qiang, portavoce dell'azienda d’esportazione specializzata di frutta Guangdong Holy Fresh Fruit Co., Ltd., ha recentemente parlato delle attuali condizioni del mercato cinese dell'uva da tavola. Liao ha anche espresso la sua opinione sul perché l'uva da tavola cinese si distingue nel mercato internazionale.

La Holy Fresh Fruit esporta una serie di varietà di uva da tavola, tra cui Red Globe, Sunshine Rose, Summer Black, Crimson e uva bianca senza semi. L'azienda esporta più di 1.000 container di uve da tavola in diversi Paesi del Sud-est asiatico e del Medio Oriente.

"In questa stagione abbiamo subito delle perdite finanziarie significative sulle vendite di uve da tavola Sunshine Rose e Sapphire. La forte domanda di queste due varietà è improvvisamente diminuita a causa dello scoppio del Covid-19".

Inoltre, secondo Liao, "un numero crescente di aziende ha intravisto del potenziale nel mercato delle uve da tavola Sunshine Rose e ha deciso di unirsi alla produzione di questo vitigno di fascia alta. L'improvvisa estensione della superficie complessiva dedicata alla Sunshine ha inondato il mercato di questa varietà di uva. L'offerta supera di gran lunga la domanda che a sua volta, esercita una pressione sul prezzo. Inoltre, ci sono diversi commercianti che trascurano la qualità del prodotto, per la fretta di entrare nel mercato della Sunshine Rose", ha affermato Liao.

"Ad esempio, il prezzo dell'uva Sunshine Rose era di circa 40 yuan [5,04 euro] per 0,5 kg durante la stagione di picco delle vendite nello Yunnan, ma l'uva nello Hunan è stata venduta a soli 4 yuan [0,50 euro] per 0,5 kg. Il prezzo richiesto è quasi dieci volte inferiore rispetto a quello dello Yunnan. Questo non è solo difficile per i proprietari di vigneti che coltivano con cura uve di alta qualità, ma crea confusione anche per i consumatori".

Come si distingue un vigneto in questo mercato competitivo? Liao, che ha molti anni di esperienza nel settore dell'uva da tavola cinese, ha condiviso con noi il suo punto di vista: "Il valore aggiunto delle uve da tavola cinesi è relativamente basso al momento. Confrontiamole con le arance, ad esempio. Alcune arance cinesi soddisfano gli standard dei mercati europei e nord-americani. E la stagione di produzione cinese rispecchia la stagione di produzione delle arance nell'emisfero australe, il che offre alcuni vantaggi ai coltivatori di arance cinesi. Ma la maggior parte delle arance cinesi è destinata ai mercati di fascia relativamente bassa del Sud-est asiatico".

"Il prezzo d'esportazione delle arance australiane è di circa 15-20 dollari per cassa da 8 kg, mentre le arance cinesi della stessa qualità e nella stessa confezione, si vendono solo a 7-9 dollari per cassa da 8 kg. Il prezzo economico è il primo impatto che molti acquirenti d'oltremare hanno della frutta cinese. Tuttavia, la quotazione bassa non indica necessariamente una scarsa qualità del prodotto. Generalmente, questo è un problema di marchio, piuttosto che di qualità del prodotto".

Alla domanda su come costruire un marchio forte della frutta cinese, Liao ha risposto: "In primo luogo, gli standard del settore sono fondamentali. Dalla gestione delle piantagioni agli impianti di trasformazione e trasporto, tutti questi segmenti della catena di approvvigionamento richiedono standard rigorosi. In questo modo la frutta può essere suddivisa in classi che riflettono la qualità del prodotto. Solo così è possibile garantire un regolare funzionamento del mercato, e solo allora la frutta cinese potrà competere sul mercato internazionale.

"In secondo luogo, l'industrializzazione della produzione di frutta richiede il supporto tecnologico. L'industria cinese delle arance ha beneficiato dello studio di nuove tecnologie di piantagione, impianti di trasformazione high-tech, tecnologia di conservazione post-raccolta e tecnologia IoT track-and-trace nella fornitura della catena del freddo".

"E terzo, i metodi di confezionamento devono essere rinnovati. Alcune aziende prestano molta attenzione alla qualità del prodotto, ma confezionano ancora la frutta in vecchi tipi di imballaggio. Quando i consumatori vedono vecchi imballaggi, pensano che rispecchino anche la qualità del prodotto".

Lo scorso giugno, la Holy Fresh Fruit ha organizzato un progetto per "l'integrazione dell'industria delle arance" nella città di Laibin, Guangxi. L'azienda ha introdotto un noto marchio cinese di selezionatrici automatizzate e digitalizzate. L'attrezzatura di selezione automatica dispone di sei doppi nastri per un totale di dodici linee di selezione, con una capacità di lavorazione giornaliera di oltre 400 tonnellate.

L'attrezzatura di selezione è facilmente azionabile. Guidata dal laser, controlla la dolcezza e l'acidità delle arance, classifica l'aspetto, classifica i frutti in base ai calibri ed esamina ogni singolo frutto per individuare macchie, funghi o altri danni. L'attrezzatura crea un sistema uniforme che stabilisce gli standard di qualità del prodotto nell'industria delle arance, soddisfacendo le richieste dei vari clienti.

Guangdong Holy Fresh Fruit ha diversi frutteti in Cina. I marchi registrati, SpriFresh e HolyFresh, sono già ben consolidati sul mercato cinese e all'estero. L'azienda esporta principalmente nei mercati del Sud-est asiatico, del Medio Oriente e dell'Asia meridionale.

La Holy Fresh esporta circa 50.000 tonnellate di frutta all'anno. "La creazione di un marchio cinese di frutta che crei valore aggiunto è una responsabilità pesante, che ha richiesto molto tempo. Tuttavia, qualcuno doveva farlo. Speriamo di diffondere questo concept tra gli specialisti del settore in tutta la Cina, così da favorire uno sviluppo costante nell'industria della frutta cinese", ha concluso Liao.

Per maggiori informazioni
Liao Qiang - direttore
Guangdong Holy Fresh Fruit Co., Ltd.
Tel.: +86 18682055436
WeChat ID: David984745
WhatsApp: +86 18682055436
Web: www.sprifresh.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto