Tim Pittevils, della BP Fruitcraft

I prezzi bassi dell'anno scorso per le pere Conference condizionano i clienti ancora oggi

"Gli ultimi giorni sono stati molto impegnativi, a causa delle operazioni di carico delle pere Conference per l'anno nuovo. La maggior parte della domanda per le pere arriva dal Blocco Orientale. Rispetto all'anno scorso, i prezzi sono relativamente buoni. Siamo a circa 0,62 euro per le Conference di buona qualità e di grandi dimensioni. Non sono prezzi spettacolari, ma possiamo ritenerci soddisfatti".


Tim Pittevils e Wendy Bangels della belga BP Fruitcraft

Secondo Tim Pittevils, della belga BP Fruitcraft, ci sono ancora possibilità di miglioramento per i prezzi, ma resta da vedere se ciò accadrà o meno. "La qualità delle pere di quest'anno è nettamente migliore rispetto al 2018 e ciò offre alcune possibilità. Pure il raccolto di pere deludente dell'Italia offre degli spazi di manovra. L'unico problema di quest'anno è che i clienti fanno ancora riferimento ai prezzi bassi dell'anno scorso e, di conseguenza, trovano alti quelli di quest'anno".

"Anche se al momento sul mercato c'è già l'offerta dell'Europa dell'Est, la domanda da Inghilterra e Francia è deludente. Al contrario, in Germania vengono spediti grandi volumi e speriamo che anche l'Italia richieda presto le pere Conference - afferma Tim - Le possibilità per un buon mercato delle pere ci sono, resta solo da vedere cosa succederà dopo Capodanno 2019".

Per maggiori informazioni:
Tim Pittevils
BP FruitCraft
Heerstraat 16A
3470 Kortenaken
+32 (0) 470 95 79 05
Email: tim@bpfruitcraft.com      
Web: www.bpfruitcraft.com  


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto