La carenza di avocado favorisce i prezzi del prodotto californiano

Il Nord America vede arrivare le forniture di avocado da tre diverse regioni, con prezzi in rialzo.

La California dovrebbe terminare la sua campagna entro la metà di agosto. Come afferma Keith Slattery della Stonehill Produce Inc. con sede a Capistrano Beach, in California: "Penso finiranno prima del solito, il che è uno dei motivi principali per cui i prezzi sono stati così buoni quest'anno. I prezzi alti, 2,30 dollari/lb. per determinati calibri, hanno incentivato tutti i coltivatori californiani a raccogliere".

I volumi del raccolto californiano di avocado sono diminuiti in modo significativo, in questa stagione. "La stima era di 170 milioni di libbre (1 lb = 450 g), rispetto ai 375-400 milioni di libbre dello scorso anno", dice Slattery. "Stanno arrivando 10-11 milioni di libbre a settimana, ma ad agosto punteremo a 3-4 milioni di libbre, una settimana prima che finiscano".

Variazioni dei prezzi
Questa carenza ha fatto aumentato i prezzi in California. "Abbiamo avuto un rialzo delle quotazioni intorno a Pasqua, poi sono scesi leggermente", riferisce Slattery. "Ma non appena il Messico ha alzato i prezzi, la California l’ha seguito. Nel mese di aprile, la frutta ha registrato un prezzo medio di 1,70 dollari/lb. Poi è tornato a scendere a 1,30 - 1,40 dollari/lb. per poi aumentare di nuovo. Sebbene abbia raggiunto il picco a 2,30 dollari/lb., ora è tornato a 1,85 – 2 dollari/lb".

Anche il Perù spedisce avocado sul mercato statunitense, e il Nord America probabilmente continuerà a ricevere spedizioni dal Perù fino alla metà di agosto. "Il Perù ha approfittato dei prezzi alti e ha deviato molti frutti inizialmente destinati all'Europa", afferma Slattery. "Tuttavia non ha eguagliato i prezzi messicani. Ma molti gestori li hanno utilizzati per alcuni dei loro programmi di fornitura, in modo da poter bloccare un prezzo pesante, contro un mercato messicano in crescita".

Detto questo, potrebbe essere un vantaggio un rallentamento della domanda di frutti peruviani. "Nelle prossime settimane, la domanda dei prodotti peruviani inizierà a diminuire", dice Slattery. "Stiamo registrando una domanda decisamente inferiore di frutta peruviana. Quindi, con gli abbondanti arrivi delle prossime 4-5 settimane, l'industria potrebbe risultare sbilanciata".

Il raccolto del Flora Loca
E poi c'è il Messico, dove la merce già raccolta dovrebbe terminare tra due settimane, mentre è in corso la campagna della varietà di avocado "Flora Loca". Slattery dice: "Molti coltivatori non sono abituati a questi prezzi alti in pesos. Il raccolto vecchio, a quote alte, ha superato i 100 pesos/chilo. Ora stanno raccogliendo a quotazioni più basse e quei coltivatori sono più abituati a 20-30 pesos/chilo. Ma il prezzo nei campi fino a pochi giorni fa era di 50-60 pesos/kilo, quindi ancora molto più alto di quello normale. Chiaramente, ci sono molti più coltivatori disposti a raccogliere a questi prezzi".

Guardando al futuro, Slattery prevede che quando sia la California sia il Perù finiranno con i loro frutti, potrebbe verificarsi un altro aumento del prezzo. "Ci sarà un altro rialzo dei prezzi tra agosto e settembre, quando il Messico avrà bisogno del 100 per cento della fornitura".

Per maggiori informazioni:
Keith Slattery 
Stonehill Produce Inc. 
Tel: +1 ((949) 488-9613) 
slattery@stonehillproduce.com 
www.stonehillproduce.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto