A tre anni dal lancio, lo specialista in esotici Trofi Pack e' pronto per una nuova sede

"E' cominciato tutto con due macchine flopaccatrici, una linea per la lavorazione del mango e una pesatrice". A dichiararlo è Harry van der Hout, della compagnia olandese Trofi Pack, mentre ricorda la fondazione della società a ottobre 2016.

Quasi tre anni più tardi, Trofi Pack ha cominciato a prendere in affitto l'edificio del vicino a Westerlee e, in collaborazione con Vander Helm, l'azienda sta costruendo un nuovo edificio di 40mila metri quadri a Den Hoorn, Paesi Bassi, sull'autostrada A4.


Harry van der Hout

"Non mi aspettavo assolutamente uno sviluppo così rapido. Infatti, dovevamo prendercela con calma - dichiara Harry - Tuttavia, la mia esperienza nel commercio di esotici si è unita alle competenze di Trofi sul mercato dell'uva e ne è saltata fuori una combinazione eccellente. Inoltre, la categoria degli esotici sta mostrando una crescita e noi cresciamo con i nostri clienti. In passato, le estati erano molto più tranquille per gli esotici, ma quei giorni sono veramente finiti".


La sede attuale

Quando Harry si riferisce ai clienti, sta parlando principalmente di una catena discount, per il quale si occupa della gamma di esotici in gran parte di Paesi Bassi, Belgio e Polonia. "La mia visione è che è meglio avere tre clienti grandi, piuttosto che 50 di piccole dimensioni. A volte le persone mi guardano in modo strano per questo, ma io ne sono convinto. Quando si hanno 50 clienti, 48 di loro pensano sempre che non gli stai dando sufficiente attenzione. Sto parlando di servire realmente i clienti, dalla A alla Z, dalla spedizione marittima del carico, al trasporto, imballaggio e ritiro ordini. Grazie alla nostra cooperazione con Van der Helm, ci occupiamo personalmente dello sdoganamento. Come risultato, la nostra gamma di servizi diventa sempre più estensiva". 

Nel nuovo edificio, che sarà pronto il 1 novembre, Trofi Pack avrà a disposizione 16mila metri quadri, con 3mila posti pallet nel magazzino refrigerato e camere di maturazione con una capacità di 500 pallet. "Al momento, imballiamo solo per Trofi, ma nel nuovo edificio stiamo lanciando una nuova società, la Europe Retail Packing, separata da Trofi Pack. Con questa società, effettueremo il confezionamento anche conto terzi".

Lo stabilimento dovrebbe insediarsi nel nuovo edificio a fine marzo 2020. Secondo Harry, il fatto che il nuovo edificio è situato in un centro commerciale non rappresenta uno svantaggio. "Acquistiamo pochissimi prodotti aggiuntivi. Ecco perché ritengo che ci siano più vantaggi che svantaggi. A livello logistico ci troveremo in una posizione perfetta, vicini al porto e non lontani da Amsterdam, Rotterdam e Utrecht".


Rendering del nuovo edificio

L'assortimento di esotici confezionati da Trofi Pack consiste principalmente di mango, avocado, uciuva, frutto della passione, lime e melagrane. Nei mesi invernali si forniscono uve da Brasile, Namibia, Sudafrica ed Egitto, in quest'ordine, e vengono stoccate in un edificio a Honderdland, a Maasdijk.

Per rispondere alla richiesta dei supermercati circa una riduzione della plastica, la società ha investito nel flowpack senza cestino. "Continueremo a investire in questo. Stiamo valutando l'acquisto di tre macchine top-seal, per esempio. In ogni caso, non penso che eliminare totalmente la plastica sia fattibile. Se tutto dovesse essere confezionato in cartone, nel giro di 5 anni non ci sarebbero più foreste".


Lime in flowpack senza cestino

Trofi Pack impiega permanentemente 40 persone e tra i 40 e i 70 lavoratori temporanei. "Attrarre e conservare braccianti competenti è una delle sfide maggiori. Non bastano 100 euro di aumento di stipendio. Ecco perché cerchiamo di procedere con piccoli extra, come una palestra nell'ufficio, dove il personale si può allenare. I nostri braccianti possono anche affidarsi a un personal trainer".

Secondo Harry, i robot non sono un'alternativa per il confezionamento degli esotici. "Potrebbe andare bene per alcuni prodotti ortofrutticoli freschi, ma non per gli esotici. I consumatori pagano un leggero sovrapprezzo per gli esotici, quindi si aspettano qualità. Ciò richiede attenzione e non può essere automatizzato".


La palestra della società

Gli appassionati di calcio vedranno Trofi Pack più spesso, perché ha deciso di sponsorizzare il club Sparta Rotterdam. "Avevamo già un nostro box allo stadio con altre quattro società e l'anno scorso ero sicuro che la squadra sarebbe andata in Premier League, dove merita. Ho rinnovato il contratto in tempo e sono molto felice di averlo fatto - spiega Harry, che, per concludere afferma di essere molto orgoglioso dello sviluppo di Trofi Pack - Siamo molto grati per questo, oltre che ai nostri dipendenti, ai nostri clienti e alle nostre relazioni. Fortunatamente, con il nuovo edificio avremo anche l'opzione di continuare la crescita nei prossimi anni. Come dico sempre: ci occuperemo immediatamente dell'impossibile, ma per i miracoli ci vorrà un po' più tempo!"

Contatti:
Harry van der Hout
Trofi Pack
Jogchem van der Houtweg 9
2678 AG De Lier - The Netherlands
Tel: +31 174 26 61 00
Email: h.vdhout@trofipack.nl
Web: www.trofipack.nl


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto