Cresce l'export ucraino di frutta e bacche

Nel 2018, l'Ucraina ha esportato frutta e bacche per 229 milioni di dollari (€200 milioni), il 17% in più rispetto all'anno precedente.

Secondo l'associazione Ukrsadprom, i prodotti principali di questo gruppo sono state le noci, consegnate per $ 117 milioni (€102 milioni), frutta e bacche surgelate per $ 78 milioni (€68 milioni), mele e pere per un controvalore di $ 15 milioni (€13 milioni). La loro quota totale nelle esportazioni di prodotti ortofrutticoli è stata del 92%.

Ukrsadprom ha riferito che, nel 2018, le esportazioni di noci sono aumentate del 32%, a 41.000 tonnellate, i frutti surgelati del 14%, a 48.000 tonnellate, le mele e le pere del 79%, a 43.000 tonnellate.

Le mele ucraine sono state esportate in 60 paesi, di cui i principali sono: Bielorussia (40%), Moldova (14%) e Svezia (9%). Il prezzo medio delle mele domestiche nei mercati esteri ha superato i $ 350 per tonnellata (€304) e le bacche congelate $ 1.640 per tonnellata (€1.420).

Tradizionalmente, i principali mercati per gli esportatori ucraini sono rimasti gli Stati dell'UE, che acquistano circa i due terzi di frutta e bacche ucraine. Il maggior numero di prodotti ucraini è stato esportato in Polonia per $ 39,8 milioni (€ 34,6 milioni), in Turchia per $ 20,4 milioni (€17,7 milioni), in Francia per $ 15,7 milioni (€13,7 milioni), in Bielorussia per $ 13,8 milioni (€12 milioni), in Grecia per $ 12,9 milioni (€11,2 milioni), nei Paesi Bassi per $ 11,2 milioni (€9,7 milioni) e in Italia per $ 10,2 milioni (€8,8 milioni).

Fonte: open4business.com.ua


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto