Urs Luder: 'La varieta' si adatta bene al profilo di gusto del consumatore europeo attuale'

Transizione fluida verso le mele Kanzi dell'emisfero sud

Le prime mele Kanzi dell'emisfero sud sono arrivate sul mercato europeo. L'amministratore delegato Urs Luder, direttore della varietà Kanzi per GKE, sembra soddisfatto della campagna europea. "Nonostante non sia stata una stagione facile per il settore delle mele, possiamo concludere che la Kanzi ha saputo dimostrare il suo potenziale. Personalmente sono orgoglioso della buona collaborazione tra i licenziatari che in caso di carenze hanno saputo aiutarsi a vicenda integrando le scorte. Alla fine anche questa è la forza del concept di mela club, la possibilità di aiutarsi a vicenda per servire i canali e rispettare gli accordi presi con gli acquirenti".


Mele kanzi prima di essere raccolte in Nuova Zelanda

La mela Kanzi d'oltremare al momento arriva da Sudafrica, Nuova Zelanda e Cile, con il Sudafrica come maggiore produttore. Secondo Urs, "la produzione è aumentata ancora in tutti questi Paesi, sia per quanto riguarda gli alberi esistenti che l'ampliamento della superficie in programma. Quest'anno è stato particolarmente eccitante chiedersi quali conseguenze la siccità avrebbe avuto sul raccolto, ma la prima impressione è che il raccolto sia buono. Il colore delle nuove mele è eccellente, quasi mai visto". Il quarto paese produttore nell'emisfero sud è l'Australia e tale paese nel frattempo ha raggiunto una produzione grande quasi come quella del Sudafrica. Le mele Kanzi australiane vengono vendute principalmente sul grande mercato domestico".

"Le ultime mele europee sono in vendita ora, ma il passaggio alla fornitura d'oltremare dovrebbe verificarsi con molta fluidità. Nei Paesi Bassi ci si sta ancora occupando delle ultime partite del raccolto locale, perciò in questo paese non si vedranno ancora mele dell'emisfero sud".

Secondo Urs, le mele Kanzi dell'emisfero sud beneficiano di una domanda globale e l'Europa è solo uno dei mercati. "Il commercio è diretto principalmente verso Nord America e Canada e anche alcuni mercati locali acquistano molte mele, pensiamo al Sudafrica. Anche mercati come Asia e Medio Oriente richiedono le mele Kanzi. Siamo un marchio globale, il secondo a livello mondiale, pertanto i consumatori hanno due opzioni".


Foto aerea di un nuovo frutteto di mele Kanzi in Cile

"In Europa la richiesta di mele Kanzi aumenta annualmente. Anche ora non disponiamo di un raccolto travolgente, ma la domanda aumenta ogni anno. Con le Kanzi abbiamo il vantaggio che si adatta bene al profilo di gusto del consumatore attuale e di conseguenza la varietà club risulta interessante per la maggior parte dei paesi europei - ha continuato Urs - La Germania è un mercato molto grande, ma anche nei Paesi Bassi le vendite di Kanzi vanno molto bene. Inoltre, le vendite sono in crescita anche nei Paesi scandinavi, in Belgio e in Regno Unito. In paesi meridionali come Spagna e Italia abbiamo ancora un buon potenziale e ci sono anche mercati che abbiamo appena approcciato, come gli stati Baltici e l'Europa dell'Est. In breve, il potenziale è enorme".


Coltivatori Kanzi in Sudafrica

La mela Kanzi è disponibile sul mercato europeo ormai da 14 anni. Il CEO ha definito una pietra miliare importante il fatto che da qualche anno i coltivatori sono riusciti a fornire la Kanzi per tutto l'anno. "Il consumatore non va mai deluso!".

Per maggiori informazioni:
Urs T. Luder
GKE NV
Kernielerweg 59
B-3840 Borgloon
Tel: +32 12 33 99 10
Email: urs.luder@gkefruit.com
Web: www.kanziapple.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto