Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Esito dell'incontro tra i rappresentanti del settore delle nocciole di UE e Turchia

Cooperativas Agro-Alimentarias de España (cooperative agro-alimentari della Spagna) e la Federazione delle cooperative agricole di Catalogna (FCAC), hanno organizzato l'incontro di quest'anno tra l'Unione europea e la Turchia per discutere la situazione sul mercato delle nocciole. L'incontro, promosso dalla Commissione Europea, ha avuto luogo lo scorso venerdì 21 ottobre, a Reus.

Questo forum si svolge ogni anno dal 1998 e riunisce i rappresentanti dei quattro paesi produttori del Mediterraneo (Turchia, Francia, Italia e Spagna), così come alcuni da diversi Paesi consumatori dell'Europa centrale, dove si concentrano l'industria e il commercio. L'incontro conta sulla partecipazione di tutti gli attori della filiera (produttori, cooperative, commercianti e trasformatori), nonché su quella delle amministrazioni della Turchia (il più grande produttore mondiale) e dell'Unione europea.

La delegazione europea era guidata da Roger Palau, Vice Presidente del Consiglio settoriale delle noci di Cooperativas Agro-Alimentarias de España, e capo del settore per il FCAC. L'evento è servito per analizzare la situazione sul mercato delle nocciole, tra cui varie questioni come i prezzi delle importazioni e delle esportazioni, i consumi, le scorte e le prospettive di raccolto.

La Turchia è il più grande produttore al mondo di nocciole, con quasi il 70% della produzione totale, seguito dalla UE, con quasi il 17%. All'interno dell'UE, l'Italia è il produttore maggiore con il 75%, seguito dalla Spagna, con il 9%. La Turchia è il più grande fornitore di nocciole dell'UE, con l'80% di tutte le importazioni, ed è questo che rende l'incontro annuale così importante.

Secondo le informazioni fornite dalle cooperative, il raccolto spagnolo di questa stagione dovrebbe raggiungere le 13.000 tonnellate con guscio; una cifra stabile, ma al di sotto del 3% rispetto al volume dello scorso anno (13.440 tonnellate con guscio). Il 95% della produzione avviene in Catalogna, che è anche il luogo dove si trova la maggior parte dell'industria di trasformazione.

Fonte: empresaagraria.com

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto