In un momento di crisi, International Plant Selection accentua la sperimentazione sul pesco

La campagna 2014 delle drupacee verrà ricordata come la più negativa, abbastanza difficile soprattutto per pesche e nettarine. L'Italia è il primo produttore europeo di pesche e nettarine, possiede un ottimo potenziale di sviluppo e qualità dei frutti e deve reagire subito a questa situazione di mercato in crisi. A sostenerlo è anche il fondatore della varietà Big Top® (ottenuta da Zaiger genetics), il sig. Darnaud.

Ed è proprio in questo momento di crisi che IPS-International Plant Selection accentua la sperimentazione sul pesco. "Contiamo sul nostro miglioramento genetico per la buona qualità dei frutti e le rese produttive - raccontano da IPS - in modo che il produttore abbia meno costi di produzione possibili. Elaboriamo delle strette collaborazioni con gruppi privati e cooperative italiane per sperimentare al meglio le future varietà. Le selezioni saranno sperimentate negli areali di produzione italiane per raccogliere tutti i parametri pedoclimatici del territorio".



"La sperimentazione italiana ci permetterà di avere delle varietà competitive, dando sicurezza di produzione e competitività per il mercato - continuano da IPS - Il futuro del settore è in mano al produttore che dovrà puntare sul rinnovo con varietà sicure e produttive. Nell'annata 2015 organizzeremo delle giornate di presentazioni varietali per scoprire nuove cultivar, come Big Glory® e Honey Glory®ZAI873NJ (foto sopra)".

Per maggiori info:
Edwige Remy - Ricerca e sviluppo
IPS - International Plant Selection

Tel.: +33 631 199 795
Email: edwige@ips-plant.com
Web: www.ips-plant.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto