Francia: avvio duro per la stagione melicola

Come di consuetudine in Francia, un cattivo finale della stagione delle esportazioni di drupacee è precursore di un cattivo inizio per quella delle mele. Gli esportatori francesi hanno a che fare con prezzi bassi e una competizione maggiore da parte degli altri paesi europei colpiti dall'embargo. L'esportatore francese Distrimex spera in un miglioramento a gennaio, quando ci sarà un'idea più precisa dei quantitativi in stock.

"Il mercato è stressato a causa dell'embargo russo, quindi gente che normalmente non è presente sul mercato europeo adesso è entrata. L'aumento della competizione abbassa i prezzi. Anche se da una parte può esserci la tentazione di accontentarsi di quotazioni minori, i costi di produzione che abbiamo ci impongono di aspettare", spiega Stephanie Bruno della Distrimex.


Stéphanie Bruni davanti al nuovo ufficio di Montauban.


"Dato che la stagione scorsa non è andata bene, i produttori sono stressati e vogliono attendere prima di lanciarsi sul mercato. Questo può creare dei problemi", ha aggiunto la Bruno. "Per questo motivo, penso che i prezzi rimarranno come sono o al massimo scenderanno, almeno fino a gennaio. Questo è infatti il mese in cui gli esportatori faranno il punto della situazione e aggiusteranno il tiro. Inoltre per gennaio la situazione di tensione tra Europa e Russia potrebbe essere migliorata."

"La Polonia sta inondando l'Europa di mele e tra un paio di settimane la competizione sarà intensa. Al momento non vogliamo combattere per dei prezzi così bassi, anche perché rovineremmo ulteriormente il mercato. È meglio lasciare le cose così come stanno e intervenire più avanti."

Questo tipo di approccio è stato caratteristico di Distrimex sin dal principio. Stéphanie Bruno ha spiegato che l'azienda ha diversificato i mercati e scelto un approccio calibrato in base all'espansione, per bilanciare i rischi. Recentemente, sono stati aperti nuovi uffici in diverse zone della Francia per poter avere accesso alla frutta in momenti diversi dell'anno. Ciò aiuterà Distrimex a conquistare più compratori, sempre più interessati a forniture per 12 mesi l'anno e significa anche che si potrà trovare uno sbocco per tutti i tipi di prodotto.

"I produttori non vogliono delle partnership in cui il cliente compra solo un particolare calibro. Non ci si può solo occupare di compravendita, si deve essere coinvolti nella produzione e nel rapporto con i clienti".

Quest'anno sarà più difficile trovare una "casa" per le mele, ma la Bruno è ottimista. "Le mele francesi hanno una buona reputazione, speriamo solo che nel mese di gennaio ci sia molto meno prodotto stoccato."

Per maggiori informazioni:
Stéphanie Bruno
Distrimex
Tel.: + 33 (0)5 63 63 83 08
Cell.: + 33 (0)7 88 21 19 95
Fax: +33 (0) 4 90 89 15 03
Email: stephanie@distrimex.fr
Web: www.distrimex.fr

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto