Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pad. B - Stand 299-303 e 330-334

"Eccellenze territoriali e degustazioni presso lo stand "Casa Campania" a Macfrut"

Una presenza quantitativamente e qualitativamente significativa, arricchita dalla possibilità di degustare prelibatezze "firmate" da uno chef "stellato", Francesco Sposito, che preparerà gustose pietanze attingendo dai prodotti raccolti nella patria della dieta mediterranea: si presenterà così, a Macfrut 2013, "Casa Campania", stand frutto di un partenariato tra la Regione e le Op che parteciperanno alla rassegna cesenate.

L'area espositiva interesserà una superficie di 250 mq circa nel padiglione B, stand 299-303 e 330-334; oltre alle Op, la "collettiva" regionale proporrà imprese di filiera e Consorzi di Tutela.

La squadra campana sarà composta da: Aop Serena di Sessa Aurunca (Ca); Op Alma Seges di Eboli (Sa); Aop Armonia di Battipaglia (Sa); Op Terra Orti di Eboli (Sa); Op Giaccio Frutta di Vitulazio (Ce); Apo Caserta (Caserta); Domenico De Lucia Spa di S. Felice a Cancello (Ce).



Ampiamente rappresentata la realtà consortile della regione: a Cesena ci saranno infatti Consorzio di tutela Limone Costa di Amalfi IGP di Maiori (Sa); Consorzio di tutela nocciola di Giffoni IGP di Giffoni Valle Piana (Sa); Consorzio di tutela del carciofo di Paestum IGP di Eboli (Sa); Consorzio di tutela mela Annurca campana IGP di Caserta (Ce); Consorzio di tutela limone di Sorrento IGP di Meta di Sorrento (Na); Consorzio di tutela del pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP di San Sebastiano al Vesuvio (Na).

"Il nostro paniere di prodotti - scrive l'assessore per l'Agricoltura della Regione Campania Daniela Nugnes nel folder di presentazione che verrà distribuito a Macfrut - rivela una solarità mediterranea straordinaria e consolida tradizioni culturali e processi di lavorazione unici quanto le caratteristiche pedoclimatiche del territorio che li esprime. Un Carciofo di Paestum IGP è tale solo sotto i templi di Nettuno e di Era Argiva; l'unica castagna a marchio IGP è quella dei boschi irpini di Montella, e lo stesso vale per la nocciola "tonda di Giffoni" IGP, per la Mela Annurca Campana IGP e per i Pomodorini del Piennolo del Vesuvio DOP."

"Tra il monte e l'agro campano – si legge nel folder - si susseguono migliaia di fazzoletti di terra scura dove crescono melanzane, zucchine, peperoni, fagioli, piselli novelli, cavolfiori. Una straordinaria gamma di bontà, dove il vero protagonista resta il pomodoro San Marzano DOP, il re dell'orto vesuviano."

"La zona dei Campi Flegrei, il Beneventano e l'Alto Casertano – scrive ancora l'assessore Nugnes - rappresentano l'ambiente ideale per la produzione di pere estive e autunnali e, soprattutto, della regina delle mele, l'Annurca IGP. Percorrendo i poderi di Sessa Aurunca sino al Giuglianese, le mele cedono il posto alla peschicoltura, con le tipiche "Colonnello" e con le celebri "Percoche col pizzo". Più a Sud, troviamo il limone di Sorrento e il limone Costa d'Amalfi, rigorosamente a marchio IGP. Quindi il Cilento, celebre per i suoi fichi. Qui il fagiolo è quello di Controne, di forma tonda, appena ovale, ricchissimo di vitamine, proteine e sali minerali."

Il modulo espositivo di "Casa Campania" prevede un'area dedicata alle fasi di degustazioni guidate destinate a operatori e media, con piatti tipici della cucina campana preparati con i prodotti messi a disposizione da imprese e Consorzi e realizzati dallo chef Francesco Sposito del ristorante "Taverna Estìa" di Brusciano (Na), che può vantare un curriculum di primissimo piano: nel 2008 la Guida Michelin gli assegna la prima stella; nel 2009 entra a far parte della famiglia dei Jeunes Restaurateurs d'Europe; nel 2010 è il migliore Chef Emergente d'Italia da parte della Guida del Gambero Rosso; nel 2012 conquista un duplice riconoscimento, è il giovane dell'anno per la Guida dell'Espresso e per la Guida BMW Italia.

Insieme all'ortofrutta saranno in degustazione i vini a marchio DOP messi a disposizione dai Consorzi di Tutela del Sannio e dell'Irpinia, gli oli DOP Colline Salernitane forniti da Consorzio di Tutela e altre prelibatezze a marchio collettivo del territorio.

"Casa Campania" vi attende a Macfrut, padiglione B, stand 299-303 e 330-334.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto