In 150 all’ultima lezione teorico-pratica del Navarra

Il taglio del pero: le regole d’oro per la buona potatura

Da due martedì si svolgono, presso il frutteto dimostrativo sperimentale della Fondazione Navarra i saggi di potatura del pero. E, come tradizione, questi appuntamenti riscuotono sempre un grande successo e un'ampia partecipazione da parte degli imprenditori agricoli. L'ultimo incontro ha fatto registrare infatti oltre 150 presenze, molto oltre il numero delle prenotazioni massime consentite.

Lo staff della Fondazione Navarra formato da Mirco Stefanati, Albano Bergami, Denis Verzella e Fabio Galli ha portato i saluti del presidente Pier Carlo Scaramagli e di seguito ha spiegato i concetti alla base della potatura portata avanti in questi primi sette anni di sperimentazioni. Dopo una premessa in cui si sono sviscerati i concetti fondamentali per cui si pota, i tecnici hanno evidenziato l’importanza di questa operazione per vari motivi: tra i più importanti ci sono il mantenimento vegeto produttivo dell’albero, per l’ottimizzazione dell’intercettazione della luce per favorire la differenziazione a fiore delle gemme e soprattutto per ridurre il periodo improduttivo dell’albero.

Dopo aver illustrato ai presenti questi concetti fondamentali, sono stati elencati alcuni aspetti teorici che un buon potatore dovrebbe sapere prima di prendere in mano una forbice. Alla domanda che cosa bisogna valutare prima di potare le risposte sono molteplici: prima di tutto bisogna valutare la classificazione dei diversi habitus vegetativi delle piante che vengono caratterizzati in cinque gruppi che racchiudono i diversi modelli delle più comuni varietà di pero, il numero di gemme miste (per regolare l’intensità della potatura), il vigore intrinseco del portinnesto e naturalmente le interazioni con le condizioni pedoclimatiche. Dopo questa parentesi teorica i partecipanti hanno potuto vedere all’opera i tecnici della Fondazione Navarra che hanno eseguito dimostrazioni pratiche sulle varietà di pero più importanti della nostra provincia una su tutte Abate Fétel rispondendo ai numerosi quesiti dei partecipanti.

"Un successo - spiega Albano Bergami della Commissione frutteto dimostrativo sperimentale - per la numerosa partecipazione, ma soprattutto per l’apporto che riusciamo a dare e a trasmettere ai produttori e a tutti gli operatori del settore a sostegno della frutticoltura ferrarese". Infine il tecnico della Fondazione Fabio Galli ha spiegato che tra le molteplici iniziative e sperimentazioni, è stato creato un archivio fotografico della potatura e della gestione di diversi impianti. L’intero lavoro per gli interessati è scaricabile dopo essersi registrati al sito internet www.fondazionenavarra.it. "Tale lavoro è un tentativo di riportare nel modo più pratico possibile al produttore le operazioni principali della potatura".

Prossimo appuntamento martedì sempre a Malborghetto. Al termine dell'incontro sono state annunciate anche le date dei due incontri di riassunto delle sperimentazioni eseguite nel 2011: il 19 gennaio 2012 alle 14.30 all’Istituto Tecnico F.lli Navarra convegno "Il Pero" e il 7 febbraio 2012 convegno su "Il Melo".

Per maggiori informazioni:
Fondazione Navarra
Via Conca, 73/B
Malborghetto di Boara (FE)
Tel.: 0532 756110
Fax: 0532 705264
Email: info@fondazionenavarra.it
Web: www.fondazionenavarra.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto