Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In Valle d'Aosta, con l'azienda Maley, rinasce il Sidro, antica bevanda delle Alpi

Per secoli presente sulle tavole dei villaggi alpini, il sidro, bevanda leggermente alcolica a base di mela, torna in Valle d'Aosta prodotto dalla nuova azienda italo-francese "Maley".

Il nome trae spunto dall'antica denominazione della mela in Valtournenche, ai piedi del Cervino, ma è anche utilizzato nel Monte Bianco sia sul versante valdostano sia savoiardo.

La sede dell'azienda è posta nel cuore della Valle d'Aosta, nel comune di Brissogne, mentre le lavorazioni vengono effettuate a Saint Marcel nella storica distilleria 'La Valdotaine' e alla Novalaise nel cuore della Savoia francese.

A Saint Marcel, il sidro viene prodotto dalla sola mela 'Raventze', coltivata a La Salle, Saint Marcel ed Antey, un sidro spumante metodo classico, mentre in Francia Maley imbottiglia un sidro spumante metodo ancestrale che nasce dal matrimonio tra la mela 'Raventze', e la mela 'Coison de Boussy', figlia della Valle dell'Arve in Haute Savoie e al quale durante la spremitura delle mele viene aggiunta la pera 'Blesson'.

La produzione complessiva per il 2011 si attesta sulle 20.000 bottiglie. Inoltre, per Pasqua sarà pronto un Cru metodo classico realizzato con la spremitura di sole mele 'Raventze'.

La commercializzazione si rivolge non solo al mercato italiano, ma guarda all'Europa del Nord e, in particolare, a Germania, Olanda, Inghilterra e Francia. L'obiettivo di medio periodo della Maley è di aumentare la produzione raggiungendo le 80.000 bottiglie. Nei progetti dell'azienda anche un distillato di sidro che sarà venduto dal prossimo anno.

Contatti:
Maley srl
Siège: Chesalet 31 - Brissogne (AO) - Italia
Cidrerie: ZI 12 - Saint Marcel (AO) - Italia
Tel.: (+39) 0165 768919
Fax: (+39) 0165 768739
Cell.: (+39) 338 3398319
Email: info@maley.it
Web: www.maley.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto