Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Di Giambattista Pepi

Filadelfo Fusillo di Carlentini (SR): produzione agrumicola a coltivazione integrata

L’impresa Fusillo è situata nel territorio di Carlentini, centro in provincia di Siracusa, che vanta una grande tradizione agricola con specifica vocazione agrumicola.

La giacitura e la composizione dei terreni, nonché il microclima, con piogge prevalentemente concentrate nel periodo autunnale e invernale e temperature miti, hanno favorito l’affermarsi in questo areale di un’agrumicoltura di qualità, che ha saputo rinnovarsi nel tempo mantenendosi, però, nel solco della migliore tradizione.

"Accanto alle più moderne pratiche colturali" dice Filadelfo Fusillo "si continuano ad utilizzare tecniche ed accorgimenti propri dell’agrumicoltura tradizionale, per ottimizzare la fase produttiva, puntando ad un’agricoltura capace di poter soddisfare gli standard previsti dalle normative vigenti in Italia e in Europa in materia di rispetto dell’ambiente e di sicurezza alimentare".


L’agrumeto Fusillo con l’Etna sullo sfondo

Pratiche agronomiche e tecniche colturali
Qualità della produzione, sicurezza e rispetto dell’ambiente, pertanto, sono fin dalla fondazione dell’azienda di famiglia, le linee guida adottate nella gestione aziendale, per un’agrumicoltura al passo con i tempi (nella foto a destra, arance Navel).

Metodo di coltivazione integrata
Tra le diverse metodiche di conduzione agricola, l’impresa Fusillo ha puntato sul metodo di coltivazione integrata (Reg. CE 1698/2005) per ottenere prodotti che potessero soddisfare l’esigenza fondamentale del rispetto della salute umana e dell’ambiente.

La politica aziendale combina tra loro, in un equilibrio perfetto, i mezzi di conduzione: lavorazione dei terreni, potatura, trattamenti fitosanitari e riconversione varietale.


L’agrumeto in piena produzione.

Lavorazione del terreno
Solo con una loro perfetta integrazione, viene assicurata una produzione agrumicola di qualità ed eco-compatibile.

Le lavorazioni del terreno rappresentano una tecnica di conduzione aziendale ampiamente radicata nell’agricoltura siciliana. Utilizzando opportunamente queste lavorazioni è possibile mantenere in condizioni adeguate la struttura del terreno e, in particolare, lo strato superficiale; gestire le erbe infestanti dell’agrumeto, senza ricorrere all’uso del diserbo chimico; eliminare i residui della potatura, integrandoli nel terreno ed aumentandovi quindi la sostanza organica.

Nel periodo ottobre-marzo, pertanto, le lavorazioni del terreno sono del tutto assenti, in modo da favorire l’inerbimento del terreno, che agevola le operazioni di raccolta e protegge i frutti da attacchi fungini.

Nel periodo primaverile-estivo, tramite trinciatura e fresatura, si mantiene il terreno libero da infestanti, che interferirebbero con il processo di fioritura ed accrescimento dei frutti; inoltre, si eliminano eventuali residui di potatura.


Piante di arancio.

I trattamenti con agro-farmaci
I trattamenti con agro-farmaci vengono utilizzati seguendo le "Norme tecniche di difesa integrata" (Reg. CE 1698/2005 - G.U.R.S. n. 29 del 26/06/2009), in modo da garantire una produzione sicura ed eco-compatibile.

In particolare, i trattamenti vengono effettuati soltanto in presenza di attacchi parassitari e se il livello dell’infestazione ha superato la soglia di intervento; ciò presuppone un’attenta analisi e conoscenza del ciclo biologico dei parassiti per stabilire il momento migliore per l’intervento; si prediligono sostanze attive selettive, cioè in grado di combattere il parassita senza interferire sul ciclo biologico degli insetti utili, mantenendo intatto l’equilibrio biologico dell’ecosistema agrario; si controllano attentamente le varie fasi fenologiche (fioritura, allegagione, accrescimento dei frutti), minimizzando in ciascuna di esse i fattori che possano influire sullo sviluppo dei parassiti.


Primo piano di piante di arancio con i frutti prendenti.

Riconversione varietale
La riconversione varietale serve per adeguare l’offerta produttiva alle esigenze del mercato, garantendo la redditività aziendale. Il reimpianto è obbligatorio quando la vecchia pianta soffre di patologie o virus che ne riducono la produzione, in quantità e qualità.

La pratica del reinnesto (vedi scheda) è ampiamente diffusa in tutta l’agrumicoltura siciliana: infatti, la cultivar innestata, produce in tempi più brevi rispetto a quelli occorrenti in caso di reimpianto. Tuttavia, possono essere reinnestate soltanto piante esenti da virus e in ogni caso il materiale di propagazione deve essere certificato, per evitare la trasmissione di patologie virali.

Offerta variegata e calendario produttivo lungo
Offerta variegata e calendario produttivo ampio sono i requisiti fondamentali per soddisfare le esigenze del mercato, per un’agrumicoltura di qualità ed economicamente sostenibile. In azienda vengono coltivate cultivar bionde e pigmentate, per un calendario di raccolta e consegna che va da novembre a maggio (clicca qui per scaricare il calendario dell’offerta in formato pdf).

Contatti:
Fusillo Filadelfo
Via G. Di Vittorio, 22
96013 Carlentini (SR)
Cell.: (+39) 339 8109792
E-mail: info@agrumifusillo.com
Web: www.agrumifusillo.com



Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto