Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L’OP Agri D.O.C. 2 di Corigliano Calabro (CS) avvia la commercializzazione della Clementina comune

Dopo aver archiviato con soddisfazione la campagna di commercializzazione della Clementina precoce delle varietà Spinoso e Caffin, l’OP Agri D.O.C. 2 di Cantinella di Corigliano Calabro, centro della fertile Piana di Sibari, in provincia di Cosenza, punta a fare il bis con la Clementina comune, prodotta con il metodo della lotta integrata, certificata con il marchio IGP e non, che da qualche giorno ha cominciato ad essere raccolta, lavorata e collocata sui mercati.

Calibri piccoli, ma di buona qualità
"Il prodotto sconta il calibro, ma la qualità è indiscutibile" dice Stefano Pirillo, presidente dell’OP che associa 40 soci con una superficie agraria utilizzata di 450 ettari, una produzione lorda vendibile di 70.000 quintali di clementine ed un fatturato medio annuo compreso tra i 4,5 e i 5 milioni di euro, ottenuto dalla vendita di altri prodotti (arance, limoni, mandarini e angurie) realizzato per il 70% in Italia e il resto all’estero.

"I frutti, a causa di condizioni meteorologiche non proprio ideali, sono prevalentemente di piccola pezzatura, con un peso che varia, a seconda del calibro, da 60 a 80 grammi, ma l’aroma, la fragranza e la dolcezza, con 10-11° gradi Brix di tenore zuccherino, sono quelli caratteristici della Clementina prodotta nella Piana di Sibari che i consumatori italiani ed esteri conoscono e apprezzano molto" aggiunge l’imprenditore (nella foto a sinistra, clementine comuni).

La raccolta entrerà nel clou a metà novembre
Già cominciata da qualche giorno, la raccolta delle Clementine comuni negli agrumeti dei soci entrerà nel vivo a metà novembre. "In questo momento – spiega Pirillo – stiamo lavorando piccole partite di prodotto, ma da qui a una decina di giorni, le quantità aumenteranno considerevolmente".

Sbocchi commerciali e imballaggi
Per il 70% le Clementine comuni dell’OP vengono vendute in Italia nel canale della GDO, la parte rimanente del prodotto prende la strada dell’estero. In particolare è venduto nei Paesi dell’Europa settentrionale e orientale. Quanto agli imballaggi, la OP utilizza il CPR per oltre il 60-70% del prodotto, la cassetta di plastica per i Paesi dell’Europa orientale e il cartone ondulato quando il prodotto è destinato ai Paesi dell’Europa settentrionale. L’OP, naturalmente, è in grado di poter soddisfare le richieste dei distributori e dei commercianti confezionando il prodotto con diverse tipologie di imballaggio.

Soddisfazione per l’andamento della campagna delle primizie
L’impresa calabrese, pronta a cogliere le opportunità che offrirà il mercato sul prodotto comune, è soddisfatta per l’andamento commerciale di quello precoce.
Le clementine della varietà Spinoso e Caffin, veicolate attraverso i punti vendita della Coop Italia sono andate alla grande. "In un arco temporale ristretto, che è andato dal 10-12 ottobre a fine ottobre abbiamo venduto 8.000 quintali di prodotto, ovvero 40.000 confezioni da 2 chili ciascuna ad un prezzo adeguatamente remunerativo per i produttori" dice l’imprenditore.


Clementine Spinoso


Clementine Caffin

In futuro più investimenti sulle varietà precoci e tardive
Forte di questi risultati, l’OP Agri DOC proseguirà anche negli anni a venire gli investimenti nella realizzazione di impianti per la produzione di varietà precoci e tardive, allo scopo di ampliare il calendario di commercializzazione, riconvertendo attraverso il reinnesto gli impianti delle Clementine comuni.

Una necessità poiché le Clementine comuni della Calabria, specie negli anni di carica delle piante, vengono offerte al mercato in uno spazio temporale di una settantina di giorni (che, di norma, va dalla prima settimana di novembre alla prima di gennaio) finendo per ingolfarlo.

L’effetto dell’offerta elevata e concentrata dal punto di vista temporale a fronte di una domanda stabile o cedente, com’è avvenuto negli ultimi tempi anche a causa della crisi, ha determinato in non pochi casi negli anni scorsi una contrazione dei prezzi, con conseguenze spesso disastrose per i produttori, che talora non hanno recuperato i costi di produzione. "Arrivare primi sul mercato consente un posizionamento competitivo rispetto al prodotto di altri concorrenti. Già quest’anno, ad esempio, con le quantità di prodotto precoce disponibile siamo stati preferiti dalla Coop Italia, a detrimento del prodotto spagnolo".

Per giungere primi, naturalmente, bisogna avere il coraggio di cambiare, di mettere mano al portafoglio per investire, accettando di correre il rischio connesso con ogni iniziativa economica privata. E l’OP Agri DOC 2 ha già voltato pagina. "I soci hanno già in produzione 25.000 piante a Clementine precoci delle varietà Spinoso e Caffin, oltre a Corsica 2. Nel giro dei prossimi 2-3 anni potremo disporre di qualcosa come 12-15.000 quintali di prodotto precoce da commercializzare nell’arco di una ventina di giorni" annuncia Pirillo (nella foto a destra, clementine Corsica 2).

Qualcosa si sta facendo anche per allungare il calendario di commercializzazione puntando sulle varietà tardive. Come Hernandina, cultivar che negli ambienti pedo-climatici dei soci dell'OP è medio-tardiva (nella foto a sinistra, clementine Hernandina). "Quindici ettari sono stati impiantati dai nostri soci a Clementine Tardive, che raddoppieranno nel corso del 2011" dice Pirillo.

"Noi pensiamo – conclude l’imprenditore - che se gli agrumicoltori che producono Clementine in Calabria vogliono risalire la china debbono anch’essi riconvertire una parte non inferiore al 25% dei loro agrumeti. Se anche gli altri operatori faranno altrettanto, e alcuni lo hanno fatto e lo stanno facendo benissimo, pensiamo davvero che il comparto agrumicolo della nostra regione recupererà il posto che gli spetta sul mercato interno ed estero".

L’OP Agri D.O.C. 2 in cifre
Soci: 40
Sau: 450 Ha
Plv: 70.000 quintali
Fatturato: 4,5-5 milioni di euro
Mercati: Italia (70%), estero (30%)

Contatti:
OP Agri D.O.C. 2
Contrada Carlo Curti
87060 Cantinella di Corigliano Calabro (CS)
Tel.: (+39) 0983 80125
Fax: (+39) 0983 808970
Web: www.calabriagrumi.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto