Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sinergia cino-romagnola

Le fragole di Cesena prosperano nei campi di Pechino e conquistano il palato dei consumatori cinesi

Venerdi 13 novembre 2009 si è tenuto un incontro istituzionale presso il Comune di Cesena tra una rappresentanza della città di Pechino, guidata dal vicesindaco Xia Zhanyi e composta da esponenti di rilievo del Distretto di Changping (fra cui An Gang Segretario Generale del Governo Municipale di Pechino; Jin Sudong, capo del Distretto di Changping) e il vertice della città romagnola, guidato dal Sindaco Paolo Lucchi e dal vicesindaco Carlo Battistini.


Da sinistra a destra: Xia Zhanyi (vicesindaco di Pechino), Paolo Lucchi (Sindaco di cesena) e Carlo Battistini (vicesindaco di Cesena).

L’incontro è servito per fare il punto sul progetto per lo sviluppo della coltivazione delle fragole nel distretto di Changping (Pechino), che già dal settembre 2008 vede coinvolte alcune aziende cesenati del settore vivaistico, fra cui la New Fruits. Va detto che il Distretto di Changping vanta coltivazioni di fragole per ben 70.000 ettari di fragole, le quali però necessitano di essere migliorate.

In una prima fase sono state piantate 50.000 piante di una varietà di fragole che ben si è adattata al terreno e al clima, producendo frutti dolci che hanno incontrato il favore dei consumatori cinesi, come ha spiegato nel suo saluto in vicesindaco Zhanyi. Una fornitura che è stata rinnovata e che ha portato alla creazione di un nuovo campo sperimentale e un vivaio di varietà New Fruits (brevettate in Cina grazie all’azione della Zanzi Fruitgrowing di Ferrara).

Il progetto di collaborazione dovrebbe portare, per l'annata 2010, al primo milione di piante "cino-romagnolo" cresciute in Cina.


Zhanyi e Lucchi a colloquio, con il tramite di un'interprete.

Il Sindaco Paolo Lucchi ha ribadito che se la città di Cesena, che conta 90.000 abitanti "è piccola cosa in confronto alle realtà cinesi, però vanta imprese fra le maggiori in Italia in alcuni settori". All’incontro di Cesena erano presenti, fra gli altri, il consigliere regionale Damiano Zoffoli, in veste di presidente della Commissione Politiche Economiche della Regione Emilia-Romagna, il vicepresidente Camera di Commercio Alberto Zambianchi, il presidente di Cesena Fiera Domenico Scarpellini, rappresentanti delle associazioni economiche e di alcune delle imprese più rilevanti del territorio.

Zambianchi, nel salutare gli ospiti, ha sottolineato che 9 imprese della provincia Forlì-Cesena hanno una sede in Cina, 28 esportano verso quel Paese e 48 importano. Sono imprese dei settori della meccanica, movimento terra, wellness, abbigliamento, meccanica agricola, o della filiera ortofrutticola.

Xia Zhanyi ha spiegato che Pechino e il Distretto hanno un'agricoltura molto sviluppata con "tanti tipi di frutta ed ortaggi", ma "Voi – ha aggiunto il Vicesindaco di Pechino - siete famosi per lo sviluppo e la ricerca della fragola, così una nostra delegazione è venuta ad imparare dalle vostre esperienze".

Per i cinesi il rapporto deve avere una continuità anche sul piano culturale non solo sul fronte economico, perciò Xia Zhanyi ha concluso sottolineando: "Pechino vi aspetta a braccia aperte", ricordando che il prossimo Simposio mondiale della Fragola si terrà proprio a Changping nel 2012.


Paolo Lucchi consegna un piatto di ceramica al vicesindaco Zhanyi.

Alla fine Lucchi ha dato a Zhanyi un piatto in ceramica raffigurante l’elefante malatestiano (che è indiano e che non teme le zanzare, come è riportato in una iscrizione presso la Biblioteca Malatestiana di Cesena), e il vicesindaco cinese ha contraccambiato con una riproduzione di un’antica mappa di Pechino.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto