Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Primo bilancio positivo per la stagione

Sant'Orsola: i piccoli frutti non cedono alla crisi

Con oltre 5.600 tonnellate di prodotto venduto Sant’Orsola, leader nazionale nella produzione di piccoli frutti, fragole e ciliegie tardive, chiude positivamente i primo otto mesi della stagione 2009, registrando un +6,75% rispetto all’annata 2008 (dati 2009 e dati 2008 sono riferiti al 31 agosto).

Grazie a un inverno freddo e una primavera rigida ma soleggiata i frutti coltivati dai 1.200 soci della realtà di Pergine Valsugana (TN) si sono sviluppati in maniera ottimale e il raccolto è stato qualitativamente e quantitativamente elevato: sono state oltre 5.000 le tonnellate conferite nei centri di raccolta, con un aumento di circa il 18% rispetto al 2008*.

"Nonostante il 2009 sia stato definito l’anno della crisi per il settore ortofrutticolo – commenta Michele Scrinzi, Direttore Generale della Cooperativa Sant’Orsola – stiamo vivendo una stagione positiva. Gli elementi che ci hanno permesso di mantenere la nostra posizione sul mercato sono due: i piccoli frutti sono in linea con gli stili di consumo attuali e i consumatori non rinunciano ai beni di cui si fidano".

I dati della ricerca di mercato condotta nel 2009 confermano infatti che la brand awarness di Sant’Orsola è oggi pari al 30% e che i consumatori si fidano del brand e gli riconoscono alti valori di qualità e genuinità.

E il percorso di qualità intrapreso dalla Cooperativa di Pergine Valsugana prosegue con successo: nel 2009 le aziende socie certificate GlobalGAP, considerato il maggiore e più importante standard mondiale nella produzione primaria, sono salite da 320 a 850 e al termine del 2009 il 95% della produzione trentina di piccoli frutti, fragole e ciliegie tardive sarà conforme ai requisiti Global GAP.

Michele Scrinzi, Direttore Generale della Cooperativa Sant’Orsola




Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto