Nuova Zelanda: licenziamenti in vista a seguito del cancro batterico PSA-V

Il maggior coltivatore di kiwi della Nuova Zelanda, Seeka, sta valutando licenziamenti su base volontaria tra i suoi 250 dipendenti a tempo indeterminato. Il ceppo virulento PSA-V della batteriosi del kiwi è stato individuato in oltre la metà dei frutteti che forniscono kiwi giallo ai coltivatori e confezionatori dell'area neozelandese di Te Puke.

Simon Limmer di Zespri ha dichiarato che anche la sua compagnia potrebbe pensare di ricorrere ai licenziamenti poiché sono probabili scarse raccolte a causa della fitopatia. Secondo Limmer, i licenziamenti riguarderebbero tutta l'azienda e dovrebbero includere posti di lavoro locali e all'estero.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto