Il punto di mercato con un operatore pugliese

Finocchi: ottima qualità, produzione non eccessiva, ma prezzi bassi

"Le temperature elevate hanno fatto sì che i finocchi della provincia di Foggia anticipassero la maturazione. A livello produttivo, non si registrano volumi esagerati, le piante sono sane e la qualità del prodotto è ottima. In questo periodo, c'è meno produzione rispetto agli anni passati, anche per scelta obbligata da parte dei produttori: l'irrigazione dei campi, in estate, con temperature che arrivano anche a 40 °C, si traduce in costi maggiori. Quindi hanno deciso di coltivare meno. Anche perché, per chi possiede pozzi artesiani, a diesel o ad energia elettrica, quest'anno è già stato un salasso".


(Foto: Massimo Cardente)

A dichiararlo è Massimo Cardente, amministratore delegato della Carden & Leon Corporation società cooperativa agricola per azioni di Zapponeta (FG), che si occupa di commercio di ortofrutticoli quali asparagi, cipolle, carote, pomodori e finocchi. La commercializzazione avviene prevalentemente sui mercati all'ingrosso e presso la Grande distribuzione organizzata.

"Si registrano giornate calde e asciutte, al momento, e non ci sono condizioni di umidità che potrebbero innescare fitopatie e insidiare la qualità dei finocchi".


(Foto: Massimo Cardente)

"Se guardiamo alla commercializzazione, è il fattore della crisi attuale a farla da padrone. I prezzi sono dettati dal contesto: rincari alla produzione; difficoltà a reperire la manodopera e costi relativi in aumento; bollette dell'energia elettrica che sono raddoppiate; imballaggi e trasporto che mostrano prezzi sempre più elevati", sottolinea l'operatore.

"E' difficile far comprendere ai clienti che non si tratta di mera 'euforia commerciale' e che è necessario un livello di prezzo tale da permettere la sopravvivenza del primo anello della filiera (il produttore) e, di conseguenza, degli altri - spiega Cardente - Quindi, da un lato abbiamo disponibilità di finocchi, dall'altro gli acquisti diventano più difficoltosi".


(Foto: Massimo Cardente)

I finocchi sono venduti principalmente sfusi in cassetta, in diversi calibri. Nei prossimi giorni, Cardente prevede che ci sarà un ulteriore movimento al ribasso dei prezzi di vendita del prodotto finale. Pertanto, la lavorazione e la commercializzazione sarà ancora più ardua, con l'elevato rischio di mettere in ginocchio l'intera filiera.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto