La testimonianza di Thomas Naimi (Peruzzo)

In Francia cresce la domanda di agrumi italiani

Il Gruppo Peruzzo, storico produttore di agrumi italiani da oltre 50 anni, amplia quest'anno la sua gamma con nuove referenze sul mercato francese. Le 11 varietà di agrumi fornite includeranno, per la prima volta, un'arancia particolare dal sapore di vaniglia.

"L'Arancia Vaniglia è molto apprezzata durante il periodo natalizio. I suoi prezzi sono più vicini a quelli di un'arancia rossa piuttosto che alle varietà più classiche ma, trattandosi di un'arancia bionda, rimane accessibile. La stagione è iniziata ai primi di dicembre e si concluderà a marzo. Quest'anno la produzione è buona. Attualmente importiamo circa 5 tonnellate di questa varietà a settimana, per negozi e grossisti che poi riforniscono i ristoranti", spiega Thomas Naimi, direttore commerciale per il settore retail del gruppo Peruzzo.

"Vendiamo prodotti naturali a prezzi accessibili"
L'azienda non vende ancora agrumi italiani biologici, ma la sua produzione è la più naturale possibile. "A breve riceveremo la certificazione biologica. Il prossimo anno, il 30% dei nostri prodotti sarà bio. Tuttavia, non abbiamo aspettato di ottenere la certificazione per fornire prodotti che soddisfino i requisiti sociali, ambientali e societari. C'è un reale desiderio da parte dell'azienda di raggiungere un certo livello di naturalità. Per le clementine Fine de Calabre non abbiamo aspettato che la Legge AGEC offrisse imballaggi in cartone. Vogliamo vendere prodotti naturali a un prezzo di mercato, in modo che possano essere apprezzati da quante più persone possibile".

"Lavoriamo quindi con stock minimi, che ci consentono di garantire la freschezza dei nostri prodotti e limitare i trattamenti post-raccolta per guadagnarne in naturalità. Questo sistema ci permette anche di ridurre gli intermediari, che naturalmente fanno abbassare i prezzi”.

"La nostra forza è essere uno dei pochi produttori italiani sul mercato francese"
Da diversi anni, il gruppo Peruzzo vede aumentare notevolmente la domanda di agrumi italiani in Francia. "Ciò è dovuto a una serie di fattori. Per motivi di vicinanza geografica, alcuni consumatori francesi ora preferiscono rivolgersi alla produzione italiana perché sembra più locale di quella spagnola, non sempre molto apprezzata. Inoltre, l'agricoltura italiana ha il vantaggio di essere per lo più rappresentata da aziende a conduzione familiare di piccole dimensioni, molto flessibili nella scelta dei prodotti da coltivare, e questo ci permette di aumentare la nostra produzione a seconda del mercato. Oggi vendiamo circa 3.000 tonnellate di agrumi all’anno a grossisti o direttamente nei punti vendita. Inoltre, organizziamo molto spesso eventi nei punti vendita per far conoscere i nostri prodotti ai clienti".

L'offerta del gruppo Peruzzo comprende Arancia Vaniglia, Arancia Cioccolato, Arancia Pompelmo, Arancia Sanguinello, Arancia New-hall, Clementina Fine de Calabre, Clementina rossa, Clementina Rosa Frizante, Mandarino IGP, e i limoni Bergamotto e Cédrat, due varietà disponibile 11 mesi su 12.

Per maggiori informazioni:
Thomas Naimi
Peruzzo
peruzzo@peruzzo-group.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto