Nacho Juárez: "Confidiamo in un buon consumo di agrumi"

Anecoop movimentera' piu' o meno gli stessi volumi di kaki dell'anno scorso

La cooperativa spagnola Anecoop, uno dei maggiori produttori di agrumi europei e principale produttore dei kaki Rojo Brillante, ha appena iniziato la campagna di questa varietà, la più rappresentativa in termini di volume nei mesi autunnali e invernali. Nacho Juárez, capo del dipartimento agrumi di Anecoop, e Carlos Nemesio, responsabile per i kaki, hanno analizzato le sfide in vista della prossima campagna, nonché le tendenze a livello varietale.

Come vedete la campagna agrumicola di quest'anno, tenendo conto che la produzione è in leggera ripresa?
Pensiamo che sarà una stagione interessante con una ripresa della produzione, anche se solo nei primi mesi della campagna. Allo stesso tempo, confidiamo che continuerà a esserci un buon consumo nella maggior parte dei mercati.

Pensate che la domanda di agrumi continuerà a crescere?
Speriamo che i consumi siano complessivamente buoni, anche se crediamo che non raggiungeranno i numeri toccati durante i lockdown in Europa.

Quanto è preoccupante l'eventuale applicazione di dazi elevati su arance e clementine in caso di hard Brexit?
Sarebbe preoccupante perché implica un attacco alla produzione dell'Ue. Inoltre, aumenta la concorrenza dall'emisfero boreale, con una presenza regolare nel Regno Unito, che trarrà vantaggio da questa situazione.Sembra che il settore stia puntando su varietà più tardive per evitare la sovrapposizione con l'inizio della campagna dell'emisfero australe. Qual è stato lo sviluppo della produzione e della commercializzazione della varietà precoce Clemensoon da quando avete iniziato a lavorarci? Può competere con le varietà tardive d'oltreoceano?
Il Clemensoon è una varietà che riesce a soddisfare i consumatori che apprezzano le buone clementine. Pensiamo quindi di avere già un mercato in Francia, Italia e Spagna.

E' vero che c'è competizione con i mandarini d'oltremare e i primi Satsuma. Tutti i mandarini spagnoli precoci sono stati colpiti dalla produzione dei mandarini dell'emisfero australe in Europa, ma più il consumatore è esigente in termini di gusto, meglio è per la vendita di queste varietà.

Pensate di introdurre nuove varietà?
Il continuo rinnovamento varietale fa parte della nostra strategia. Stiamo gradualmente introducendo la produzione di arance tipo tarocco pigmentate, oltre ad altre varietà di mandarino. Presto introdurremo anche delle nuove Navel.

Cosa si prevede per la vostra campagna kaki di quest'anno?
Abbiamo chiuso la stagione 2019/20 con la vendita di 162mila tonnellate di kaki Persimon®, una cifra record per Anecoop.

Quest'anno il settore prevede complessivamente una produzione inferiore a causa del meteo, dei parassiti e dell'abbandono delle colture. Nel caso di Anecoop, con l’inserimento nel 2019 di un nuovo partner, COAGRI (Alginet, Valencia), questo calo non avrà un impatto così pesante e prevediamo di gestire circa gli stessi volumi della scorsa stagione. Dovremo però aspettare e vedere l'eventuale impatto dei parassiti, perché potrebbe cambiare la nostra previsione.Per quanto riguarda i mercati, le nostre previsioni sono ottimistiche. Ci auguriamo che il calo generale del raccolto, le ottime condizioni del frutto, i buoni calibri e una qualità eccezionale abbiano un impatto positivo sui prezzi.Come evitare che i prezzi crollino come l'anno scorso?
Siamo di fronte a uno scenario che ci fa pensare che i risultati di questa campagna potrebbero essere migliori di quelli della precedente. In generale, la chiave per evitare che i prezzi crollino è un buon coordinamento dell'offerta, qualcosa su cui abbiamo lavorato in Persimon Group di Anecoop, sin dal suo inizio. Questa strategia dovrebbe essere condivisa dall'intero settore affinché sia veramente efficace. In un anno in cui, a causa delle circostanze summenzionate la fornitura è inferiore e c'è meno concorrenza, una tale misura dovrebbe essere più efficace.

Come l'anno scorso, si faranno investimenti per promuovere il consumo di kaki?
L'investimento sarà simile a quello dell'anno scorso. C'è ancora molta strada da fare perché i kaki in Europa raggiungano i dati di consumo pro capite di altri prodotti, e per questo le promozioni sono essenziali. In molti Paesi, questo frutto non è molto conosciuto. Insieme alla DOP Kaki Ribera del Xúquer, il sigillo di qualità della varietà Rojo Brillante, Anecoop sta facendo un grande investimento con le promozioni in diversi Paesi come Germania, Francia, Spagna, Regno Unito, Canada, Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita. Queste campagne hanno anche il sostegno del governo di Valencia, dell'Unione europea e dell'ICEX.

Da parte sua, Anecoop completerà questo sforzo promozionale realizzando campagne complementari in Spagna, Germania, Francia, Polonia, Bielorussia, Repubblica Ceca, Serbia, Slovacchia e Slovenia, con un numero significativo di attività sui social media, TV e punti vendita.

Pensate che le esportazioni fuori dall'Europa continueranno, nonostante la situazione legata al coronavirus?
I mercati sono ricettivi e molto attivi, nonostante la pandemia. Non crediamo ci sarà un'altra chiusura delle frontiere, poiché dal punto di vista economico l'Europa non riuscirebbe a far fronte a una situazione simile a quella della primavera scorsa.

Tuttavia, c'è un po’ di preoccupazione riguardo alle decisioni che i Paesi strategici potrebbero prendere sulle esportazioni di frutta e verdura. In alcuni potrebbero verificarsi chiusure parziali e questo avrebbe un impatto sui consumi.

Per maggiori informazioni: anecoop.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto