Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'analisi della societa' Eren Tarim

Limoni turchi: atteso un aumento del 20 per cento delle vendite quest'anno

La stagione dei limoni turchi è iniziata la scorsa settimana, con la varietà Meyer, la prima della stagione. La pandemia ha portato all'adozione di molte misure presso un esportatore di frutta turco, ma le aspettative per la stagione sono positive. La produzione aumenterà del 35% rispetto alla stagione precedente. La domanda per la varietà Meyer aumenta ogni anno.

Eren Tarim ha investito in una maggiore capacità di stoccaggio e in altre migliorie nel suo impianto. Secondo Coskun Eren, responsabile marketing della società turca, il lavoro per la stagione dei limoni sta ricominciando di sicuro. "Siamo stati molto impegnati nell'ultimo mese, soprattutto nell'accogliere oltre 300 lavoratori nell'impianto, con il Covid-19 ancora presente. Abbiamo informato i clienti sulla stagione, pianificato i programmi di produzione, gestito i nuovi cambiamenti nell'impianto".

Oltre a questo, quest'anno la società ha aumentato la capacità di stoccaggio in celle frigorifere a 3.000 tonnellate. "Abbiamo rinnovato le nostre celle frigorifere esistenti e gli impianti ad etilene. Un'altra cosa importante da aggiungere è il sistema di analisi e di controllo degli limiti massimi di residui che abbiamo. Stiamo cercando di migliorare e quest'anno abbiamo aggiunto due persone in più solo a questo scopo e lavorando con un laboratorio aggiuntivo per una maggiore precauzione. Possiamo dire con certezza che non avremo problemi di residui o di altre sostanze. Questo senso di sicurezza fornito dal nostro sistema di controllo di LMR è certamente molto apprezzato dai nostri partner rivenditori per i programmi a lungo termine sugli agrumi".


Limoni Meyer

Quando la pandemia ha preso il controllo del commercio globale dell'ortofrutta, Eren Tarim ha fatto tutto il possibile per mettere in atto un sistema di prevenzione, che gli ha permesso di offrire prodotti che non fossero stati affatto toccati da un essere umano: "Abbiamo messo in atto un sistema di prevenzione completo Covid-19, che consiste nell'applicazione del distanziamento sociale, nella misurazione regolare della temperatura, nella distribuzione di disinfettanti e maschere, in volantini educativi, in una migliore ventilazione, nella pulizia quotidiana di tutte le superfici dell'impianto e in sistemi di tracciabilità, per identificare e isolare le persone malate e con le quali si entra in contatto", spiega Eren.

"Inoltre, stiamo incoraggiando i clienti a provare i nostri imballi a rete, che vanno da 500 grammi a 3 chilogrammi di peso. Questo aiuterà a soddisfare le politiche no touch, soprattutto sugli scaffali dei supermercati, per aiutare a prevenire la diffusione del virus. Siamo più che in grado di organizzare tipi di imballaggio adatti a qualsiasi politica Covid-19 dei rivenditori, basta che lo chiedano. Disponiamo anche di una riempitrice automatica, che può sostanzialmente riempire le cassette senza alcuna interferenza umana. Se richiesto, possiamo anche fornire questa opzione di produzione, al fine di garantire che non ci siano interazioni umane durante la selezione e il confezionamento".


La sanificazione dell'area di lavoro presso la Eren Tarim

Ci sono diverse tempistiche per le varietà che la Eren Tarim esporta. Si prevede di poter fornire limoni fino alla fine di luglio: "Abbiamo tre varietà di limoni in Turchia: Meyer, Interdonato e Lamas. La Meyer è iniziata il 3 settembre e durerà fino alla fine di gennaio. L'Interdonato inizierà tra il 25 e il 30 settembre e durerà fino alla fine di gennaio. Infine, la varietà Lamas inizierà tra il 25 ottobre e il 5 novembre e concluderà la sua campagna verso la fine di marzo. Tuttavia anche i limoni Lamas saranno stoccati in magazzino e prevediamo di poter spedirli fino alla fine di luglio".


Limoni Lamas

Per quanto riguarda i volumi totali dei limoni turchi di quest'anno, si prevede un aumento significativo. Ciò è dovuto in parte al fatto che la stagione precedente è stata interrotta dal governo, secondo Eren. "Prevediamo un incremento di circa il 20% per la stagione agrumicola totale e un aumento di circa il 35% rispetto alla scorsa stagione. La stagione agrumicola dello scorso anno non è stata complessivamente così buona: il divieto di esportazione imposto dal nostro governo prima della fine della stagione ci è costato un bel po' di volume. Quest'anno, la gente in tutto il mondo consumerà più agrumi per il fatto che rafforzano le difese immunitarie".


Limoni Interdonato

Il clima ha fatto sì che ci siano più limoni Meyer e meno frutti della varietà Lamas. Eren non è troppo preoccupato, dato che la varietà Meyer sta diventando ogni anno più popolare. "Parlando di meteo, questa stagione è stata una spada a doppio taglio: ottimo per la Meyer e la Lamas, ma non altrettanto buono per la varietà Interdonato. Quest'ultimo avrà meno volumi disponibili quest'anno rispetto a quelli soliti, ma ancora simili alla performance dell'anno scorso, mentre i limoni Meyer mostrano una maggiore resa. La produzione di Lamas sarà all'incirca uguale a quella dell'anno scorso. Ciò crea un'opportunità unica, soprattutto per i nostri principali mercati, che sono l'UE e la Russia, di provare più limoni Meyer quest'anno".

Normalmente la gente non è abituata a consumare limoni Meyer. "Tuttavia vediamo un aumento della domanda ogni anno, il picco si è registrato nella scorsa campagna. I limoni Meyer sono un ibrido di arance, mandarini e limoni, dal sapore dolciastro, con la buccia sottile e un buon contenuto di succo. I Meyer sono di dimensioni più piccole e di forma rotonda. Il motivo principale per cui la domanda è aumentata nel corso degli anni si spiega in relazione al prezzo: il Meyer è molto più economico dell'Interdonato. I clienti l'hanno capito e ci aspettiamo, perciò, di avere una grande stagione con il Meyer e incoraggiamo tutti i nostri clienti a provare almeno un camion senza avere preconcetti su questa varietà!".


Limoni Interdonato

"La domanda nel complesso è buona finora. Molte aziende chiedono già informazioni sull'inizio della stagione, per conoscere i prezzi e i calibri. Ci aspettiamo una domanda solida anche dall'Estremo Oriente e dalle regioni nordamericane. E' un fatto rilevante, dato che teniamo molto ai nostri mercati esteri. Per quanto riguarda i prezzi, la pandemia ha aumentato di molto i nostri costi di manodopera, dobbiamo infatti lavorare con meno persone, ma anche i costi dell'energia sono più alti, come quelli delle importazioni e dei produttori. Ovviamente le quotazioni ne risentiranno. Accogliamo con favore chiunque miri a una collaborazione reciprocamente vantaggiosa, come abbiamo fatto negli ultimi 27 anni", conclude Eren.

Per maggiori informazioni
Coskun Eren
Eren Tarim
Tel.: +90 533 695 5802
Email: coskun@erentarim.com
Web: www.erentarim.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto