Avvisi









Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il commento di Xavier Rosario (Louis Rosario Sarl)

I prezzi elevati delle arance spagnole stanno sbilanciando il mercato

Grazie alla loro fama di prodotti salutari, le vendite di arance sono state eccellenti durante il lockdown. Contemporaneamente, la produzione di Valencia tardiva è stata debole quest'anno. Pertanto, i produttori spagnoli hanno spinto al rialzo i prezzi, a un livello molto alto. Oggi, le quotazioni elevate stanno causando problemi sul mercato, secondo Xavier Rosario della Louis Rosario Sarl, una società specializzata nell'importazione di prodotti spagnoli.

"Non appena è stato revocato il lockdown, le arance non si sono più vendute. Di solito, la Valencia tardiva è molto diffusa per le macchine da spremitura, ma non c'è ancora molto turismo e i ristoranti non lavorano al regime solito. Di conseguenza, la domanda è molto bassa per questa varietà. Rimangono volumi molto costosi e i prezzi non corrispondono affatto allo scarso consumo. Il mercato è davvero sbilanciato".

Rosario aggiunge che gli agricoltori spagnoli tendono a dimenticare che ora esiste anche la concorrenza del Marocco. "La Valencia tardiva costa 1,80 euro/kg. Il prezzo attuale per il prodotto tardivo marocchino è compreso tra 1 e 1,20 euro/kg. La differenza è troppo ampia".

Per quanto riguarda i limoni spagnoli, la situazione non è più favorevole. "La domanda è stata alta durante il lockdown, i prezzi hanno continuato a salire e i limoni si sono venduti bene fino all'arrivo dei primi agrumi argentini in Europa. Sono molto meno costosi, quindi i consumatori sono passati a questa origine, mettendo da parte i limoni spagnoli".

Louis Rosario fornisce anche pesche piatte spagnole. "Abbiamo iniziato bene la stagione in termini di vendite, ma negli ultimi 10 giorni queste sono diminuite probabilmente per la concorrenza di altri prodotti, come la pesca francese, che è molto popolare sul mercato francese. Inoltre, il consumo è piuttosto basso per tutti i frutti. Sentiamo la mancanza del turismo".

Come per tutte le drupacee, i volumi di pesche tabacchiere sono limitati quest'anno. "E' tutto incerto: non sappiamo se avremo merce per la settimana successiva. Lavoriamo giorno per giorno. Anche le pesche piatte non hanno un colore omogeneo, come negli anni precedenti. Questo problema riguarda più della metà dei volumi. Sono meno costose delle altre tipologie di pesche. A seconda della varietà, mancano anche i calibri grandi".

Per maggiori informazioni
Xavier Rosario
Louis Rosario Sarl
Tel.: +33 (0) 4 68 68 33 11
Email: xavier@louisrosario.com
Web: www.louisrosario.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto