I pompelmi spagnoli non hanno nulla da invidiare a quelli della Florida

Alla Ets Meseguer è possibile trovare pompelmi per 10 mesi su 12. L’azienda ha attualmente sede al mercato all'ingrosso del Rungis, e importa gli agrumi dalla Spagna, prodotti soprattutto nella regione di Murcia. Fuori stagione, verso aprile, l'azienda offre ai suoi clienti i pompelmi di origine sudafricana.

Le qualità dei pompelmi della Florida vengono spesso elogiate, ma l'origine spagnola non ha molto da invidiare alla sua controparte americana. "La Spagna ora ha un prodotto molto gustoso, ma non è sempre stato così. Alcuni anni fa, infatti, le vendite precoci avevano danneggiato la reputazione dei pompelmi spagnoli. Ma oggi la Florida ha avuto alcuni problemi derivati da eventi climatici e quindi ha aumentato i suoi prezzi; di conseguenza, la Spagna è diventata una fonte di approvvigionamento più allettante", spiega Benoît Maillard-Guillon della Ets Meseguer.

"La merce un buon sapore, i prezzi sono più convenienti, per non parlare del fatto che la vicinanza ci fa risparmiare in termini di tempo e freschezza. E questo è importante per un prodotto come il pompelmo che, nonostante le apparenze, è relativamente delicato".

La Ets Meseguer importa principalmente pompelmi della varietà Star Ruby, ampiamente diffusi sul mercato francese, in quanto rappresentano il 90% dei volumi venduti. Il pompelmo è un agrume derivante dall'incrocio tra l’arancia dolce (Citrus sinesis) e il pomelo (Citrus maxima).

Una stagione soddisfacente
Nel complesso, Benoît afferma di essere soddisfatto della stagione dei pompelmi. "La campagna spagnola è iniziata a metà ottobre e la qualità dei frutti determinerà i risultati finali della stagione, probabilmente verso metà aprile. Quest'anno siamo stati abbastanza fortunati, con il tempo. Ma poiché c'è stata tanta pioggia, i frutti sono piuttosto grandi. Rispetto alla stagione precedente, abbiamo guadagnato in calibri, per quanto riguarda la pezzatura media".

Un agrume soggetto alle tendenze di consumo
Sebbene la stagione sia stata soddisfacente, sia in termini di volumi che di qualità, Benoît dice che le vendite sono state complicate per tutto l'anno. "La parte più difficile da gestire, per i pompelmi, sono le vendite. Al momento, il consumo è abbastanza normale e regolare, ma è soggetto alle tendenze. Ad esempio, sappiamo che aumenterà in aprile, un periodo in cui le persone iniziano a stare a dieta prima delle vacanze estive", spiega Benoît. "I pompelmi sono ancora percepiti come agrumi complementari rispetto a quelli più comuni, anche se va notato che ogni anno le nostre vendite aumentano sul mercato francese".

Per maggiori informazioni:
Ets Meseguer
Benoît Maillard-Guillon
Phone: +33 146 864 170
benoit@etsmeseguer.fr   
www.etsmeseguer.fr   


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto