Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Focus sul mercato mondiale del lime

La maggior parte dei lime d'importazione in Europa e Nord America proviene dal Messico e dal Brasile. Anche altri paesi dell'America Latina hanno una produzione destinata all'export. La produzione di questo agrume sta crescendo in Cina, sull'onda dell'aumento della domanda interna per questo prodotto.

L'offerta è abbondante e ciò provoca un calo dei prezzi qua e là, perché l'offerta supera la domanda. I commercianti prevedono che la domanda di lime aumenterà nelle prossime settimane con l'arrivo dell'estate. Con la crescente domanda, i prezzi dei lime si stabilizzeranno. Le varietà biologiche sono popolari sul mercato europeo e i loro prezzi sono considerevolmente più alti dei normali lime.

La situazione nei Paesi Bassi
Il mercato dei lime si trova attualmente in una fase di stasi. C'è una grande offerta dal Brasile e anche i messicani hanno iniziato. Da una settimana o due, questo ha portato a un mercato depresso, con prezzi intorno ai 4 euro. Per inciso, secondo gli importatori, un calo dei prezzi durante questo periodo non è inusuale. Nel frattempo, la situazione si è stabilizzata e anche la domanda sta ricominciando a salire.

Un importatore indica che spera che anche i suoi colleghi procedano un po' più lentamente, in modo che il mercato possa rialzarsi. Allo stesso tempo, i primi lime bio messicani sono giunti, molto richiesti, dopo lunghi periodi di penuria, in cui i prezzi sono saliti a un livello di 16-18 euro; questo perché, semplicemente, non c'erano praticamente lime biologici disponibili.

Germania: mercato stabile, cresce la domanda per il bio
I volumi disponibili in Germania sono attualmente adeguati, riporta un trader. Nonostante la mancanza di clima estivo, anche le vendite sono generalmente soddisfacenti. In termini di prezzo, i lime all'ingrosso sono attualmente compresi tra 4 e 6 euro a confezione, il che è anche relativamente normale per questo periodo dell'anno.

La maggior parte della merce viene attualmente importata dal Brasile. Si prevede che a breve termine i prodotti provenienti dal Messico raggiungeranno nuovamente il mercato tedesco. I commercianti indicano che il Messico è di norma leggermente più costoso del Brasile. Inoltre, durante l'estate ci si aspetta di nuovo una corsa ai lime: non appena sarà così, arriveranno sul mercato anche origini alternative, tra cui la Colombia e l'Egitto, e i lime sono spesso trasportati via aerea per coprire la domanda. Infine, vale la pena menzionare la crescente necessità di lime biologici: questi sono talvolta due volte più costosi di quelli convenzionali (12-13 euro per confezione), secondo un operatore specializzato.

Francia: le merce brasiliana domina il mercato
Oltre ai grandi paesi di produzione, Brasile e Messico, vi è anche una piccola selezione di lime provenienti da altri paesi dell'America Latina come il Perù e la Colombia. Tuttavia, i lime di questi paesi non sono ancora stati venduti sul mercato francese. In Francia, è attesa una crescente domanda verso la fine di giugno. In estate, il lime viene consumato principalmente in cocktail e altre bevande. Il prodotto messicano viene coltivato durante tutto l'anno, ma l'alta stagione va da maggio a metà gennaio. Non si segnalano attualmente problemi significativi per la produzione di lime in Messico.

Cina: cresce la domanda di lime
In Cina questo segmento aumenta di anno in anno a causa della crescente domanda nel mercato interno. Le aree di coltivazione più importanti sono Anyue e Hainan. I lime sono utilizzati principalmente in prodotti come le bevande e non sono consumati direttamente come frutta dai cinesi. Attualmente, sul mercato sono presenti principalmente prodotti cinesi, ma nel mese prossimo verranno importate anche limette sudafricane.

Stati Uniti: differenze nei prezzi di mercato
Il mercato del lime negli Stati Uniti è caratterizzato da scorte normali da e un prezzo più stabile. "C'è una fornitura costante di frutta per la fornitura estiva", dice un commerciante del Texas.

I lime provengono dal Messico. Lì il frutto ha a che fare con la siccità. La mancanza di precipitazioni ha avuto conseguenze per la dimensione degli agrumi. Mentre i volumi delle scorte sono leggermente superiori rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, i lime disponibili sul mercato hanno calibri inferiori (dimensioni 230 e 250). "Normalmente, passiamo dai piccoli calibri a quelli più grandi e torniamo alle pezzature più piccole del nuovo raccolto. Negli ultimi mesi non abbiamo visto un'ondata di grandi dimensioni sul mercato. Stiamo anche assistendo a un nuovo raccolto che si presenta sul mercato con dimensioni più piccole dei frutti".

Di conseguenza, ci sono state alcune forchette nei prezzi, durante gli ultimi mesi. "Le grandi dimensioni erano più costose negli ultimi mesi. Due settimane fa la gente pagava $ 32-34 per i calibri maggiori e $ 7 per quelli più piccoli. La settimana prima, i prezzi erano $ 38 per le dimensioni più grandi e $ 10 per quelle più piccole. La differenza di prezzo è iniziata circa sei settimane fa".

Domanda crescente negli USA
La domanda negli Stati Uniti per il lime sta aumentando di nuovo. "La richiesta è in aumento perché il livello dei prezzi ha raggiunto la quotazione estiva. Attualmente non vi è un eccesso di offerta di lime sul mercato".

In passato, l'eccesso di offerta era un problema. "Più regioni che mai in Messico stanno coltivando lime. La maggior parte delle nostre importazioni proviene dal Messico, con piccoli volumi da Guatemala e Colombia; 10-15 anni fa c'era solo l'importazione dalle regioni messicane di Veracruz e Michoacán. Oggi ci sono 12 stati che esportano negli Stati Uniti allo stesso tempo".

"Vediamo questa settimana che la dimensione del frutto sta aumentando. I calibri più grandi saranno disponibili nelle prossime settimane. Poi si aprirà il mercato estivo dei lime, che durerà tre mesi".

Sudafrica: lime destinati al mercato interno
I lime sudafricani sono principalmente destinati al consumo interno e non all'esportazione. La raccolta estiva sta volgendo al termine. La stagione ha visto buoni prezzi per gli agrumi di alta qualità e la domanda è stata forte. Ma poiché il lime viene raccolto settimanalmente, i costi di manodopera per i coltivatori sono alti. Alcuni produttori hanno recentemente dismesso questa coltivazione. Ora che i lime si colorano di giallo, la produzione rimanente (che cioè non può essere commercializzata nel settore del fresco con il classico colore verde della buccia, NdR) viene inviata all'industria di trasformazione per estrarne il succo.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto