Spagna: in partenza le prime clementine verso gli Stati Uniti

Le prime esportazioni di agrumi verso gli Stati Uniti inizieranno questa settimana. I quantitativi previsti raggiungono le 41.000 tonnellate, cifra simile all'anno precedente. Il carico delle prime 2.200 tonnellate di clementine precoci (Arrufatina, Oronul e Marisol) è già partito. Le aziende che hanno iniziato a caricare il proprio prodotto sulla prima nave diretta a Holt, nel New Jersey, sono Bagú, Nulexport, Betxí Export, Martinavarro, García Ballester y San Alfonso, Anecoop e Frutsol.

Nonostante i quantitativi siano rimasti stabili negli ultimi anni, rimangono comunque lontani dalle quasi 70.000 tonnellate esportate una quindicina di anni fa.

"Il prodotto sta avendo meno successo", spiega Jorge García, presidente di Asociex, l'Associazione di esportatori di frutta di Castellón. Secondo lui, questo è dovuto al fatto che l'accoglienza che avevano le clementine sul mercato ha portato alla nascita di nuovi competitor. "In California, si sono iniziate a piantare molte superfici a mandarini, come anche in Cile. I consumi negli Stati Uniti sono aumentati, ma le nostre esportazioni invece sono diminuite".

L'anno scorso sono state esportate circa 1,3 milioni di tonnellate in totale e, di queste, solo 40.000 erano dirette negli Stati Uniti. Germania, Francia, Inghilterra e Polonia rimangono i principali consumatori.

Le esportazioni di questo prodotto verso gli Stati Uniti rappresentano il 91,1% delle esportazioni totali di clementine dalla regione di Valencia al paese americano e il 90% del totale nazionale.

Fonte: ELPAIS.COM

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto