Filomena Quaresima:

"Oggi essere un piccolo produttore di frutta in guscio non è più redditizio"

La passione e l'amore per le filiere agroalimentari rappresentano il segreto alla base del lavoro di Filomena Quaresima che, nutrendo sin da bambina un profondo amore e curiosità per l'agricoltura, ha aperto i battenti della sua piccola azienda nel 1998 a Monteforte Irpino, in provincia di Avellino.

"Voglio creare un valore aggiunto per i miei prodotti - dice Filomena Quaresima (qui in foto), titolare aziendale dell'omonima azienda -. Le nocciole mortarella e sangiovanni, insieme alle castagne del monte Partenio, rappresentano già da sole un prodotto di eccellenza di questa zona dell'avellinese; per cui nel 2016 ho deciso di dare vita alla mia linea di trasformati artigianali per conferire loro un valore aggiunto".

Un po' per rabbia e un po' per passione, Quaresima ha dato vita alla linea di trasformati, poiché ogni anno i commercianti locali, nel momento del ritiro del raccolto, svilivano il prezzo del prodotto fresco.

L'azienda agricola Quaresima opera su 4 ettari, coltivati per la maggior parte a noccioleto e in piccola parte a castagneto; è specializzata nella produzione di nocciole e castagne "fresche", che subiscono una prima lavorazione come: essicazione, tostatura e sgusciatura, e nella produzione di creme di nocciola e confetture di castagne. Anche se in piccole quantità, a seconda della stagionalità, non mancano confetture di more, fichi, ciliegie, lamponi e fragole.

"I nostri trasformati sono il frutto di una lavorazione artigianale. Le ricette sono studiate minuziosamente per assicurare il benessere dei consumatori. Considero la nostra crema di nocciole come un cioccolatino in barattolo, vista la sua spiccata dolcezza e bontà . Partendo da una base del 43% di nocciole mortarella esclusivamente prodotte nella mia azienda, eseguo una tostatura nel forno a legna, aggiungo il burro di cacao, e il gioco è fatto. Mentre la nostra confettura di castagne è ottenuta da sole castagne e zucchero, senza l'aggiunta di conservanti".

"Solitamente, i nostri trasformati vengono confezionati in barattoli da 250 grammi; su ordinazione, prepariamo formati più grandi. Altro valore aggiunto dei nostri prodotti è che non vengono stoccati a lungo, dato che non usiamo conservanti; per cui, visto che è facile immagazzinare castagne e nocciole durante l'anno, all'occorrenza lavoriamo e trasformiamo la frutta per dare vita ai nostri trasformati".

"Oggi essere un piccolo produttore di frutta in guscio non è più redditizio, anche perché le spese sostenute sono elevate e la remunerazione è inesistente. Queste referenze infatti spuntano un prezzo di mercato non molto entusiasmante: ad esempio quello delle nocciole oscilla tra 19 e 22 euro per tonnellata. Di contro, sia il corileto sia il castagneto vengono coltivati tutto l'anno, con costi fissi e in forte crescita. Si è tornati a un reddito aziendale paragonabile forse a quello degli anni '80. E questo non è sostenibile, neppure quando si hanno buone annate produttive, come lo è stata quella attuale".

"Sicuramente tra i piani futuri - conclude Filomena - c'è la volontà di non mollare, anche perché la sola produzione non permette la sopravvivenza dell'azienda, e quindi punteremo tutto sui trasformati. Siamo molto speranzosi anche per le sorti future del nostro prodotto, dato che è in corso la costituzione dell'Igp castagna del Partenio e si è parlato di costituire una Indicazione geografica protetta anche per la nocciola mortarella".

Per maggiori informazioni:
Azienda Agricola Quaresima
Via Aldo Moro 76
83024 Monteforte Irpino (Av) - Italy
+39 3277096619
quaresimafilomena@gmail.com
agriturismoquaresimamonteforte


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto