Una novità di Retiplast presentata a Interpoma

Un film termoplastico unito alla rete per proteggere i frutteti da cambiamento climatico e insetti nocivi

La Retilplast, azienda del Sud Italia che produce, trasforma e commercializza reti, film e teloni, presenta alla fiera internazionale Interpoma di Bolzano la sua ultima novità in tema di coperture protettive applicate alla frutticoltura, ovvero film e teloni protettivi, da scegliere in base alla propria coltivazione, uniti alla rete laterale antinsetto tramite una speciale saldatura. L'obiettivo è quello di proteggere dagli insetti le zone di aereazione delle coperture, con reti schermanti in monofilo HDPE di varia grandezza di maglia. (Clicca qui per il depliant)

A parlarcene è Walter Ruggia, responsabile dell'innovazione tecnologica della suddetta società. "Il clima è cambiato e l'andamento delle stagioni influenzerà negativamente le produzioni agricole. L'innalzamento delle temperature autunnali e primaverili intensifica le popolazioni di insetti, come mosca Mediterranea, Drosophila suzukii, afidi, etc. Finora si univano reti e teli tramite la cucitura, mentre ora abbiamo introdotto una tecnologia che unisce la rete al telo attraverso la saldatura. È un processo più preciso, con maggiore flessibilità e che ci consente di dare opzioni di assemblaggio che prima non erano possibili, consentendo così all'agricoltore una migliore e più agevole installazione in campo".

Da decenni, la Retilplast è protagonista nella progettazione e produzione di coperture per controllare e migliorare le radiazioni solari e proteggere le coltivazioni. Obiettivi primari sono incrementare la luce diffusa, la protezione termica e il passaggio dei raggi ultravioletti UV A e B, elementi fondamentali che incidono sui processi di fotosintesi clorofilliana.

"Questo nuovo processo per unire le reti ai teli antipioggia - riprende Ruggia - risulta molto resistente ed è possibile unire qualsiasi film di copertura presente sul nostro catalogo che si differenzia in base alle caratteristiche di permeabilità alle radiazioni solari, con reti specifiche per ciascuna tipologia di insetto. Dalle prove svolte in laboratorio, il punto di rottura è stato fissato a 94 kg. Con la saldatura, il prodotto finito è più lineare e pianeggiante, senza differenza di tensione tra rete e telo. Pertanto, anche i rotoli sono meno voluminosi".

Saranno tre giorni molto impegnativi, per Retilplast."La kermesse Interpoma è un appuntamento importante per la nostra azienda, al quale partecipiamo da diverse edizioni. Abbiamo fissato appuntamenti con clienti e installatori europei ogni ora. La nostra agenda è strapiena".

Retilplast esporrà a Interpoma presso il padiglione G-1, stand G-1/16.

Per maggiori informazioni:
Retilplast srl
Area Industriale, uscita A3
84022 Campagna (SA) - Italy
(+39) 0828 45359
info@retilplast.it
retilplast.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto